Notizie da Gallipoli

Aprea riapre parzialmente il centro storico. Ztl attiva solo per metà giornata

Disposta già da domani la deroga all'ordinanza di chiusura sino al 31 marzo per i lavori lungo le mura. Chiesta attivazione sportello bancomat

La zona del centro di Gallipoli

GALLIPOLI  - Diventa meno restrittiva la zona a traffico limitato del centro storico di Gallipoli estesa per tutto l’arco della giornata e prolungata sino alla fine di marzo per via dei lavori che dall’ottobre scorso interessano la zona delle riviere e delle mura a ridosso dell’area della Purità. Venendo incontro alle richieste di residenti e operatori commerciali della città vecchia che avevano lamentato il protrarsi dei lavori in corso e la limitazione h24 dell’accesso delle auto non autorizzate lungo le riviere, il commissario prefettizio Guido Aprea, di concerto con il dirigente della polizia locale, Antonio Orefice, ha apportato la relativa deroga all’ordinanza vigente, che fissa al 31 marzo prossimo (data di ultimazione degli intereventi che stanno attualmente interessando la città vecchia) la data ultima di attivazione della zona a traffico limitato.      

In base alla nuova deroga già da domani si avrà l’accesso limitato nel borgo antico solo per metà giornata, ovvero nella fascia oraria compresa tra le 6 e le 17. L'interruzione della Ztl infatti avrà efficacia a partire proprio dalle 17 in poi e l’acceso libero sarà garantito sino alle 6 del mattino successivo per tutti i giorni feriali. Mentre nelle giornate di sabato e nei festivi l'accesso sarà illimitato, senza fasce orarie. La scelta di derogare al precedente dispositivo firmato dal comandante della polizia locale è stata assunta dal reggente di palazzo Balsamo che ha avuto modo nelle passate settimane di incontrare e confrontarsi con gli operatori commerciali del borgo antico. “Il mio principale compito è quello di tutelare in primis la pubblica incolumità e fare in modo che i lavori proseguano, senza indugi e ritardi, al fine di garantire un intervento atteso dalla cittadinanza e senza il minimo rischio per la pubblica sicurezza” spiega il commissario Aprea, “garantito ciò, è stato mio preciso intendimento venire incontro alle segnalazioni pervenute alla mia segreteria da parte dei commercianti del centro storico e che ho ritenuto fondate e ponderate, anche perché poste in un clima di fattiva collaborazione. Pertanto credo che la soluzione finale, adottata con l'ultima ordinanza, sia un giusto contemperamento delle diverse esigenze rappresentate”.bancomat-8-6

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sempre nell’ambito dei servizi legati al centro storico potrebbe trovare soluzione a breve anche la questione legata all'attivazione di uno sportello bancomat di cui l’area del borgo antico è da sempre sprovvista. La richiesta formale, e la sollecitazione in tale direzione, è giunta da un intendimento sostenuto dai residenti e da un’istanza dell'Associazione commercianti e imprenditori di Gallipoli, presieduta da Matteo Spada e che conta ormai circa duecento aderenti, che è stata portata all’attenzione dei vertici della Banca popolare pugliese e degli stessi amministratori di Palazzo Balsamo. La richiesta, giunta pochi giorni fa sulla scrivania del commissario straordinario Aprea, ha infatti trovato una risposta immediata nei fatti, atteso che il  viceprefetto ha prontamente contattato il presidente della Banca popolare pugliese (l'istituto bancario allertato dal sodalizio di operatori commerciali) per manifestare la volontà dell'ente ionico di fare in pieno la propria parte per garantire questo servizio in favore della comunità e più in generale dell'utenza della città vecchia. “Come dico sin dal mio insediamento” spiega il commissario Aprea, “il mio compito principale quale commissario straordinario del Comune di Gallipoli è quello di erogare servizi per l'utenza e di farlo con metodi chiari e trasparenti. Ho recepito l'istanza mossa dalla categoria dei commercianti, ma anche da diversi cittadini, che si sono rivolti alla mia segreteria ed ho valutato che la richiesta fosse ponderata e meritevole di attenzione. Per questo” chiarisce il viceprefetto, “ho assicurato al presidente dell’istituto bancario, che ringrazio per la fattiva collaborazione ricevuta, la piena disponibilità del Comune per dare una risposta a questo disservizio. In tal senso ho già dato disposizione agli uffici per ottemperare con celerità ad una richiesta legittima della comunità cittadina”. La richiesta esplicitata dall’associazione dei commercianti era stata infatti quella di avviare l’iter burocratico ed improntare uno studio volto ad individuare il sito idoneo per la localizzazione di uno o più sportelli bancomat (Atm), affinché si possa arginare tale disservizio per i visitatori, abitanti e commercianti del centro storico gallipolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento