Notizie da Gallipoli

Troppi rifiuti abbandonati sulle riviere della città vecchia. Verifiche a tappeto e multe

Continuano le irregolarità per il conferimento dei rifiuti lungo le mura e nel centro storico gallipolino. Intensificati i controlli di operatori e vigili

Un momento della raccolta.

GALLIPOLI – Cattive abitudini e troppi rifiuti abbandonati in maniera inappropriata lungo le strade e le riviere del centro storico di Gallipoli. Continua ad accadere. In maniera quasi sistematica e quotidiana, e con tutti i risvolti di natura igienica e di offesa al decoro urbano e all’immagine della città che ne conseguono. Un malvezzo che continua ad imperversare senza alcun motivo plausibile e in violazione anche alle disposizioni vigenti dei regolamenti e delle ordinanze comunali sul conferimento dei rifiuti e per il rispetto della raccolta differenziata. Ed ecco che tornano i controlli a tappeto e, si spera, senza limite di continuità, per identificare i trasgressori e garantire più tutela ambientale nella città vecchia. Nuovi controlli,  con decine di sanzioni a corredo che sono in arrivo a breve termine a carico dei responsabili, nel tentativo di arginare il fenomeno sono infatti stati disposti in quest’ultima settimana dal Comune di Gallipoli di concerto con il comando della polizia locale e la ditta d’igiene urbana della Gial Plast.             

Un giro di vite che ha interessato in particolare il borgo antico da parte degli operatori eco ausiliari della ditta della nettezza urbana e dai vigili urbani che hanno provveduto a verificare tutti i sacchetti dell’immondizia abbandonati in maniera impropria lungo le mura. Con tale metodologia, secondo l’attività di verifica ambientale pianificata dal comando della polizia locale, diretto dal comandante Raffaele Campanella, e su input dell’amministrazione comunale, si è già potuto risalire ad alcuni dei responsabili dell’abbandono incontrollato di rifiuti e sacchetti lungo le strade della città vecchia e in particolare lungo le riviere. Dopo le verifiche d’ufficio da parte degli agenti della polizia municipale partiranno anche le notifiche dei relativi verbali a carico dei trasgressori identificati.

“Il senso civico è talvolta assente e nonostante tutto c’è chi addossa le colpe unicamente ai turisti sporcaccioni” commenta il sindaco Stefano Minerva, “in questi giorni abbiamo dimostrato che l’inciviltà purtroppo parte talvolta dagli stessi cittadini. Abbiamo infatti intensificato il monitoraggio e verificato il giusto conferimento dei rifiuti. Gli operatori ecologici  hanno proceduto all’apertura dei sacchetti sparsi e abbandonati impropriamente per le strade, al fine di controllare la rispondenza dei rifiuti contenuti. In molti casi gli operatori che hanno letteralmente rovistato nella spazzatura hanno permesso al corpo di polizia municipale di risalire ai trasgressori e procedere con le multe. L’operazione a favore del decoro e della tutela della salute dei cittadini e dell’igiene della città” precisa il primo cittadino, “avrà un seguito anche nelle prossime settimane. Recidivi e furbetti saranno man mano scoperti, dobbiamo infatti arginare il diffuso fenomeno del conferimento dei rifiuti solidi urbani secondo errate modalità e al di fuori degli orari consentiti. Il decoro della città” conclude Minerva, “parte da ognuno di noi, non a caso anche gli attuali amministratori, nei mesi scorsi, hanno volontariamente pulito alcune zone della città mettendoci le mani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento