Notizie da Gallipoli

Si apre il sipario del Premio Barocco. Stasera la consegna della Galatea

In scena al Teatro Italia di Gallipoli la 45esima edizione della kermesse del patron Cartenì. Presenta Alba Parietti. Tra i premiati Cheryl Porter, Mario Venuti, e don Mazzi. Ricordo per Simoncelli. Appello per il ritorno nel porto

Un momento della presentazione

GALLIPOLI - Conto alla rovescia ormai giunto quasi al culmine e tra poche ore si schiuderà  il sipario sull’edizione numero quarantacinque del Premio Barocco del patron Fernando Cartenì.  A fare gli onori di casa sul palco del Teatro Italia di Gallipoli (stasera con inizio alle 20,30) sarà Alba Parietti, che accoglierà premiati ed ospiti in un alternarsi di momenti istituzionali, di consegna della galatea salentina e di puro spettacolo. I preamboli sono conclusi con la presentazione ufficiale di questa mattina presso l’hotel Victoria Palace, dove accanto al patron Cartenì hanno presenziato anche il sindaco della città bella, Francesco Errico, l’autore del programma (per il quale sarà dedicato anche uno speciale della Rai), Massimo Russo, e il duo comico che ha impazzato nelle trasmissioni di Zelig e Quelli che il calcio…, Corrado De Nuzzo e Maria Di Biase.

Nel suo saluto augurale Fernando Cartenì ha ribadito il forte legame del premio autoctono con la città di Gallipoli e il richiamo turistico e di promozione territoriale che ancora una volta la kermesse, nata da più di quarant’anni in riva allo Ionio, continua a veicolare. Da qui l’auspicio al fatidico ritorno ai fasti di un tempo, non tanto lontano, nella scenario naturale del porto mercantile con il sostegno degli enti territoriali e delle sinergie private. In ultimo un appello rivolto anche alle istituzioni pugliesi “affinché possano salvare il futuro dell’orchestra sinfonica Tito Schipa della provincia di Lecce, che per anni si è esibita e ha dato lustro anche sul palco del Barocco”. Il sindaco Errico nel portare il saluto della città ai graditi ospiti e premiati, che saranno protagonisti nella serata di oggi, ha ribadito il binomio scindibile che lega il successo del Premio Barocco alla sua culla naturale della città di Gallipoli. “E per l’edizione numero quarantasei, se si metteranno in campo sinergie e collaborazioni fattive si può pensare di riportare il Premio anche nel porto” ha auspicato il primo cittadino confermando a Cartenì la vicinanza del Comune entro i limiti imposti della stringenti normative legate a sponsorizzazioni e organizzazione degli eventi. Questo dunque per l’immediato futuro.                   

Questa sera invece, come ampiamente annunciato, via saranno numerose personalità che calcheranno il red carpet della location. E come consuetudine, sfileranno nomi della cultura e dello spettacolo di fama nazionale ed internazionale. A ricevere la Galatea salentina, firmata come tradizione dal maestro Egidio Ambrosetti, saranno l’attore Enzo Decaro, la cantante statunitense Cheryl Porter, il cantautore Mario Venuti, l’attrice Barbara De Rossi, don Antonio Mazzi, il regista Giovanni Albanese e le due coppie di comici Nuzzo Di Biase e Pio e Amedeo delle Iene.  Per la categoria speciale del Premio Barocco alla memoria (negli anni passati assegnato tra gli altri in onore di Andrea Barbato, Totò, Marcello Mastroianni e Stefano Borgonovo),  sarà consegnato nelle mani di Paolo Simoncelli, padre del compianto Marco (il giovane motociclista che perse la vita il 23 ottobre 2011 a soli 24 anni nel corso del Gran Premio della Malesia disputatosi sul circuito di Sepang) a nome della omonima Fondazione Marco Simoncelli.

Un momento dedicato sarà riservato alla categoria “Imprenditoria”, che vedrà la consegna del Premio Barocco 2014 a Giovanni Risso, presidente della Federazione italiana tabaccai, e a Linda Giuva, imprenditrice nel settore dell’enogastronomia. I tempi della conduzione dettati da Alba Parietti saranno intervallati dalle premiazioni e dalle esibizioni sul palcoscenico della compagnia di danzatori “LECCEzione” diretta da Lino Perrone (reduce da “La Pista”, il programma Rai diretto da Flavio Insinna), degli Arca Blues Ensemble (formazione di origine pop composta da oltre trenta coristi provenienti da tutta la Puglia), della cantante cubana Mariblanca Armenteros, il comico Martino Meuli volto della trasmissione Mediaset, “Colorado café” e, infine, di  Enrico Tricarico, pianista e compositore gallipolino. Un momento particolare sarà dedicato a Roberto Cannoletta, giovanissimo vincitore della prima edizione del Premio Barocco Giovani (evento “figlio del Barocco”, nato dal desiderio di valorizzare i giovani talenti della musica) tenutasi lo scorso 25 maggio.

Il giovane solista di appena 17anni originario di Castrì, è stato decretato vincitore, su più di cento partecipanti, dalla presidente di giuria Grazia Di Michele e stasera avrà la possibilità di esibirsi in compagnia di Mario Venuti, con il brano dello stesso cantautore dal titolo “Crudele” con il quale ha brillantemente superato le selezioni della sezione giovani.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento