Notizie da Gallipoli

Fiamme all’alba nel gabbiotto del parcheggio del porto. Lievi danni, ma resta il giallo

Un rogo ha interessato il quadro elettrico della barra elettronica e il rivestimento in legno. Non si esclude il dolo. Sulla litoranea abbattuto un pezzo di staccionata

La staccionata danneggiata all'alba

GALLIPOLI - Tra le tante luci della ribalta della settimana di Ferragosto da tutto esaurito sulla riviera gallipolina emergono anche le inevitabili ombre che per mano di qualche sconsiderato, turista o autoctono che sia, contribuiscono a macchiare l’immagine della capitale del turismo pugliese e a creare fastidiosi disagi. Un misterioso rogo alle prime luci dell’alba si è sviluppato all’interno di un gabbiotto che si trova nell’area portuale nei pressi della contestata sbarra elettronica che disciplina l’ingresso e l’uscita del parcheggio sulla banchina principale. Il gabbiotto in legno custodisce una della casse elettroniche per l’emissione dei ticket relativi all’area sosta, per la quale si paga una tariffa oraria di due euro a partire dal primo pomeriggio, e sulla quale campeggiava già un cartello con l’indicazione: “cassa momentaneamente fuori servizio”.

Per cause ancora in fase di accertamento alle prime luci del mattino dalla base del gabbiotto si sono sprigionate delle fiamme che hanno interessato il vano interrato dove, protetti da una griglia, sono custoditi i collegamenti e fili elettrici. L’incendio ha danneggiato principalmente proprio gli apparati elettrici e alcune parti del rivestimento in legno alla base del gabbiotto. Ovviamente il tutto ha causato il blocco del sistema elettronico e anche della sbarra. Tutte da chiarire le cause dell’incendio per l’origine del quale non si esclude anche l’atto doloso o il tentativo di un sabotaggio per mettere fuori uso il tanto contestato sistema elettronico per l’accesso nell’area portuale. Ma per ora resta solo un’ipotesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche per questo sul posto oltre al personale della ditta di gestione del parcheggio sono giunti, per un sopralluogo e alcune verifiche, i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e le forze dell’ordine presenti nell’area portuale. Si cercherà di fare maggiore chiarezza e risalire ad eventuali responsabili anche tramite l’ausilio delle telecamere della zona. Si tratta di un ennesimo fatto increscioso che, nonostante gli sforzi di Comune e istituzioni, alimenta i disagi vissuti in questo ponte di ferragosto in terra gallipolina, apprezzata per il suo mare, l’offerta culturale e i concerti di gran richiamo, ma anche “offesa” dalle intemperanze e da episodi incresciosi come questo del rogo alla barra del porto (sempre che non venga accertata la natura accidentale del fatto), il traffico caos in città e lungo la litoranea sud dove ieri un’ambulanza ha avuto seri problemi a transitare a raggiungere il luogo di un’emergenza, e dai danni causati alla staccionata, letteralmente abbattuta, nel tratto prospiciente la spiaggia nei pressi del campo sportivo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento