Notizie da Gallipoli

I 150 anni di storia di Santa Cristina raccontanti in un libro del comitato

Nel santuario del Canneto la presentazione del volume curato da Elio Pindinelli e Giuseppe Albahari. Domani la presentazione del programma e le novità della festa

La festa di Santa Cristina

GALLIPOLI - I 150 anni di storia e devozione tributati dalla comunità gallipolina a Santa Cristina tutti da leggere e sfogliare nella suggestiva pubblicazione edita dal comitato della festa e a cura di Elio Pindinelli e Giuseppe Albahari. E’ questa una delle iniziative collaterali, a sfondo culturale, che schiudono i festeggiamenti in onore della santa di Bolsena, protettrice della città, che culmineranno nelle giornate clou dal 23 al 25 luglio prossimo. Ma già nella serata di venerdì 21 luglio, nel santuario del Canneto, a partire dalle 21, ci sarà la presentazione ufficiale del libro promosso dal comitato della festa di Santa Cristina, e finanziato dagli sponsor, al fine di risvegliare quell’autentico sentimento di devozione popolare che in passato caratterizzava il culto della festa alla quale restituire un più appropriato carattere corale e comunitario.

L’idea del libro intitolato “Santa Cristina V. e M. nel 150° del Patrocinio: festa storia arte e devozione a Gallipoli” è stata condivisa, sin dal primo momento, con Don Gigi De Rosa, rettore del Santuario del Canneto e della chiesetta di Santa Cristina che insiste sulla banchina e contiene la relazione del sacerdote e dell’architetto Enzo Mariello sul restauro appena terminato della cappella dedicata alla santa. A curare i testi della pubblicazione che raccolgono i primi 150 anni di devozione per Santa Cristina, tra luoghi, tradizioni, riti e precetti da tramandare, due appassionati e studiosi del patrimonio antropologico e storico della città: Elio Pindinelli, storico, scrittore e autore di numerosi volumi e Giuseppe Albahari giornalista e scrittore.Il libro del Comitato-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due autori hanno redatto un’opera completa e accurata, corredata da foto e documenti, con un’appendice storica finale di grande pregio, che in 96 pagine divide in otto capitoli tratta tutti gli elementi essenziali del culto di Santa Cristina a Gallipoli. In sede di presentazione interverranno oltre agli autori, anche don Gigi De Rosa, il sindaco Stefano Minerva e il presidente del comitato della festa, Benito Carrozza. Sempre domani, ma in mattinata, presso la sede comunale di via Pavia, ci sarà la presentazione ufficiale del programma e delle novità legate al 150esimo anniversario della festa di Santa Cristina. Importante prologo anche quello di questa sera a partire dalle 20 con la Santa Messa celebrata dal vescovo monsignor Fernando Filograna nel santuario del Canneto. A seguire la cerimonia di inaugurazione della chiesetta dedicata a Santa Cristina che si trova sulla banchina del Canneto e interessata nell’ultimo periodo dai lavori di restauro insieme al quadro raffigurante la santa. La cappella sarà riaperta al pubblico, con la benedizione di don Gigi De Rosa, e l’architetto Enzo Mariello relazionerà sugli interventi di recupero. Tra gli appuntamenti collaterali proseguono anche nelle giornate di sabato 22 e 30 luglio (alle 19), ma anche domenica 23 e martedì 25 luglio allo stesso orario e su prenotazione, le visite guidate esperienziali nel centro storico per turisti e cittadini, in collaborazione con l’associazione Gallipoli 360, per svelare “I luoghi della Steddhra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Emiliano verso la riconferma alla guida della regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento