Notizie da Gallipoli

Fasano e la linea verde: “Rigenerazione per appalto rifiuti e parco di via Firenze”

Il candidato di Gallipoli Futura pone l’accento sul servizio d’igiene urbana e la differenziata e invoca la pulizia del parco della zona della voragine

Flavio Fasano durante un comizio.

GALLIPOLI – La rigenerazione della città rivendicata in questo scorcio di campagna elettorale per il candidato sindaco di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, passa anche dai temi relativi all’ambiente e di una ritrovata efficienza del servizio d'igiene urbana. “Gallipoli è in uno stato totale di emergenza, su tutti i fronti” evidenzia Fasano, “provvederemo per questo nell’immediato al ripristino del decoro urbano e ambientale, fornendo la città di aree verdi e di un servizio di raccolta rifiuti efficiente e rapido”.

In tale direzione l’ex sindaco rammenta lo status quo che parte dall’inizio del 2012 quando l’amministrazione Errico partendo da un'ordinanza con tingibile e urgente per motivi di igiene pubblica determinò il passaggio temporaneo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti dalla società della Seta alla ditta Navita. Il tutto in attesa che la procedura di evidenza pubblica per il gestore unico dell’Aro 11 portasse a compimento il relativo bando di gara per l’assegnazione del nuovo appalto. Procedura che dopo il blocco causato dal ricorso al Tar da parte del Comune di Taviano, è ora ancora in corso dopo il via libera del giudici amministrativi che hanno legittimato la procedura di gara avviata dall’aro e dal comune capofila di Gallipoli.    

Ma per Fasano e Gallipoli Futura bisogna fare di più e meglio di quanto sinora hanno garantito tanto il servizio “precario” in campo al vecchio consorzio Seta, quanto i servizi temporanei affidati alla ditta affidataria. “Quando la nostra squadra sarà al governo della città” spiegano Fasano e il presidente di Gallipoli Futura, De Tommasi, “da novembre 2016, se non andrà a buon fine la gara in corso con nuovi e migliori servizi, avvierà, con nuova ditta scelta con gara a trattativa privata a tempo in attesa dell'esito della gara, la raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, l’eliminazione di cassonetti pluriuso, l’obbligo di contenitori differenziati per esercizi pubblici da tenere all'interno dei locali e accordo con i condomini per tenere all'interno dei locali i contenitori della differenziata.

E ancora la modifica del regolamento edilizio per imporre la realizzazione di vani all'interno dei palazzi di nuova costruzione, dove collocare i contenitori”. Rigenerazione ambientale quella annunciata da Fasano che punta anche sull’individuazione “di spazi per la realizzazione di almeno tre centri di raccolta per rifiuti ingombranti e pericolosi, sempre presidiati, l’attivazione di telecamere di controllo in tutte le zone periferiche per disincentivare e sanzionare l'abbandono di rifiuti pericolosi, indifferenziati, tossici o nocivi. E controlli molto incisivi per coloro che da altri comuni confinanti abbandonano rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una tematica quella ambientale che Gallipoli Futura concentrare anche sul recupero e la valorizzazione delle aree verdi a partire dal parco della zona di via Firenze, una delle ultime tappe del tour dei comizi periferici di Fasano. “Il parco in questa zona della città è uno degli elementi più critici” lamenta il candidato sindaco, “dobbiamo fare i conti con l'abbandono che abbiamo ricevuto in eredità. Tutto ciò che era stato costruito è stato devastato e lasciato all'incuria del tempo. Provvederemo a cambiare le cose. Questo parco sarà un fiore all'occhiello per la città, pulito e destinato a famiglie e bambini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento