Notizie da Gallipoli

Farmacia, perdite per 330 mila euro. Nuova stima per la vendita

Il commissario Aprea ha disposto una perizia suppletiva per accertare il valore della quota pubblica, pari al 51 per cento, della società mista Ge.Fa in vista del nuovo bando

GALLIPOLI - Nuovo capitolo per la cessione delle quote di proprietà, pari al 51 per cento, della farmacia comunale in capo al municipio di Gallipoli. E al netto delle vicende giudiziarie a corredo, che ruotano nella tormentata vicenda legata al punto vendita gestita dalla società mista Ge.Fa, il commissario straordinario di Palazzo Balsamo, Guido Aprea, ha inteso riavviare l’iter amministrativo per la pubblicazione di un nuovo bando per la cessione delle quote di proprietà pubblica e per la titolarietà del punto vendita di via Lecce. Un primo tentativo di vendita delle quote mediante gara di evidenza pubblica disposto dal Consiglio comunale ed espletato circa un anno e mezzo fa è infatti andato deserto.

Ed ora, in attesa di dare seguito ad una nuova gara, l’amministrazione comunale retta dal viceprefetto Aprea ha incaricato i tecnici contabili di verificare il nuovo valore di stima della farmacia comunale alla luce anche dell’approvazione degli ultimi bilanci di esercizio della Ge.fa srl relativi alle annualità del 2013 e 2014 che hanno attestato una perdita complessiva di oltre 331 mila euro. E precisamente l’assemblea dei soci della Ge.Fa, il 2 dicembre scorso, ha licenziato i bilanci relativi agli anni 2013 e 2014 che hanno chiuso con l'accertamento e l'approvazione di una perdita di esercizio pari ad 78.593 euro per il 2013, ed 251.894,44 euro per il 2014, per complessivi 331.524,44 euro. Un aspetto contabile rilevante e che ovviamente comporta ora  la revisione della perizia di stima sul valore della farmacia comunale che nella prima relazione inerente la cessione della quota partecipata di proprietà del Comune era stato determinato in 1 milione e 31 mila euro che ha costituito anche l'importo a base d'asta. Sulla stessa base d’asta il 22 gennaio dello scorso anno la giunta comunale aveva disposto di dar corso ad una nuova procedura di gara, ma con una nota  indirizzata all’allora sindaco Francesco Errico, la dottoressa Anna Rita Manni, in qualità di socio di minoranza, aveva evidenziato una situazione debitoria della società Ge.Fa.srl ed avanzato la richiesta di ponderare ulteriormente la decisione assunta dalla giunta.

La procedura fu per questo sospesa dal sindaco e la questione posta all’attenzione anche del consiglio di amministrazione della Ge.Fa. Ora la decisione del commissario Aprea di procedere con una nuova perizia suppletiva di stima per poi valutare i nuovi parametri economici per la vendita delle quote pubbliche della società partecipata. Su tale questione nei giorni scorsi ha preso posizione anche la civica Gallipoli 2012 che ha rivolto un appello ufficiale al viceprefetto Aprea sul nodo della farmacia di via Lecce.

“Quanto alle perdite di bilancio su società partecipate” scrivono nella nota inviata in Comune dall’associazione politica, “riteniamo sia utile e trasparente, in assenza di bilanci pubblici, rendere note le ragioni che hanno portato a perdite così rilevanti nonostante si tratti di attività economica con licenze contingentate, e chiarire se sono state avviate le opportune segnalazioni al fine di attivare le procedure per la individuazione delle responsabilità per l’eventuale danno erariale. Quanto al bando di gara ed anche alla luce delle predette perdite” aggiungono da Gallipoli 2012, “se non si voglia valutare la possibilità di rivedere il bando di gara medesimo, destinando alla vendita la sola licenza commerciale che, in quanto tale, non sarebbe influenzata dalla perdita di bilancio relativa alla sola gestione, oppure valutare la possibilità di mettere a bando di gara la sola gestione del servizio, dietro un corrispettivo annuo, soluzione già adottata da alcuni comuni della provincia, mantenendo la titolarità della licenza della farmacia in capo al Comune di Gallipoli. Quanto alla proprietà delle quote della società di gestione Ge.fa srl” concludono dalla civica, “chiediamo se il commissario Aprea voglia valutare la proposta di messa in liquidazione della stessa avendo esaurito lo scopo sociale e fermo restando le imprescindibili azioni per l'accertamento dell'eventuale danno erariale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attualmente il commissario straordinario ha confermato al dirigente di settore di procedere alla cessione delle quote di proprietà del Comune di Gallipoli (pari al 51 per cento) della società mista a prevalente capitale pubblico della Ge.Fa. Srl, e della titolarità della farmacia stessa, mediante una nuova gara ad evidenza pubblica, alle medesime condizioni di quella andata deserta, tenendo conto della redigenda integrazione della perizia di stima e dei bilanci 2013 e 2014 approvati recentemente dall'assemblea dei soci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento