Notizie da Gallipoli

Accumulo di sabbia irregolare. Scatta la denuncia per cinque concessionari

La guardia costiera è intervenuta lungo il litorale della Baia Verde. A Rivabella sequestrata un’area giardino priva di autorizzazioni

Una foto del tratto di spiaggia in questione.

GALLIPOLI – L’ipotesi è quella di aver accumulato in maniera irregolare la sabbia nella porzione  di arenile in concessione e quindi di essersi resi responsabili del deturpamento di bellezze naturali e delle violazioni delle prescrizioni dettate dalle autorità demaniali.

Per questo i militari della capitaneria di porto di Gallipoli, nell’ambito dei controlli di polizia marittima lungo il litorale ionico, hanno provveduto ad identificare e denunciare cinque concessionari di altrettanti stabilimenti balneari del litorale di Gallipoli ai quali sono state contestate diverse violazioni  di natura ambientale e demaniale.                 

I reati ipotizzati dagli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria della guardia costiera, verbalizzati durante le operazioni di controllo, riguardano il deturpamento di bellezze naturali, il deterioramento dell’habitat all’interno di un sito protetto oltre ai reati di innovazioni ed occupazione di aree demaniali marittime non autorizzate. Le zone di arenile interessate ricadono principalmente lungo il litorale sabbioso all’altezza della Baia Verde e secondo l’autorità marittima le operazioni di accumulo irregolare della sabbia avrebbe di fatto modificato in maniera rilevante il fronte dell’arenile e alterato in maniera non trascurabile la visione e la bellezza estetica e panoramica dei luoghi. Le aree sono peraltro sottoposte a vincolo paesaggistico nonché classificate come zone di protezione speciale (Zps) e classificate come siti di interesse comunitario (Sic).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul versante opposto del litorale nord gallipolino invece, nella zona della marina di Rivabella, è stata posta sotto sequestro un’area recintata, posta sul demanio marittimo, utilizzata ad uso  di giardino, in quanto rilevata priva delle necessarie autorizzazioni demaniali e paesaggistico ambientali. Anche in questo caso per il proprietario è scattata una denuncia all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento