Notizie da Gallipoli

“Ripulivano” barche nel porto per rimediare soldi per la movida: denunciati

Un 20enne e un 19enne, rispettivamente di Maglie e Scorrano, “pescati” dagli agenti del commissariato su un’imbarcazione a Gallipoli

La refurtiva rinvenuta

GALLIPOLI – In trasferta dal Magliese per speciali operazioni di “pulizia” sulle barche del porto di Gallipoli. Sono stati acciuffati in flagranza i due giovani ladri, responsabili dei furti sulle imbarcazioni ormeggiate nella Città Bella. Questo il modo in cui, un 19enne e un 20enne, A.C. di Maglie e S.S. di Scorrano, si procacciavano il denaro per il divertimento tra i locali della movida gallipolina. A scoprire l’accaduto gli agenti del commissariato locale che, guidati dal vicequestore aggiunto Marta De Bellis, i quali hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato e ricettazione in concorso i due ragazzi. La scorsa notte, infatti, sono stati colti mentre rubavano a bordo di una grossa imbarcazione, di proprietà di un pescatore del luogo.

I due giovani, probabilmente attratti dai potenti natanti ormeggiati, non hanno tenuto conto che gli agenti erano già sulle loro tracce a causa dei furti segnalati nelle settimane precedenti. Sono stati sopresi dal ritrovarsi i poliziotti davanti, tanto da non opporre alcuna resistenza, ammettendo le proprie responsabilità. Hanno consegnato la refurtiva: un ecoscandaglio, un’apparecchiatura radio trasmittente e un moderno gps che avevano riposto in un secchio di plastica rimediato su un altro natante.  L’apparecchiatura elettronica, del valore di circa duemila euro, è stata sequestrata e sarà tenuta a diposizione della Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento del personale del commissariato non solo ha scoperto i due giovani ladri, ma anche accertato che uno die due aveva compiuto, pochi giorni prima, un altro furto su un natante ormeggiato sulla stessa banchina. Gli agenti hanno fatto subito scattare una perquisizione domiciliare nella casa del giovane, nella quale è stato rinvenuto un borsone contenente un fucile da pesca, una muta e svariata attrezzatura subacquea, il tutto posto sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento