Notizie da Gallipoli

Obbliga ex a cucinare nonostante divieto d’avvicinamento. Nuovi guai per un 49enne

Un uomo di Gallipoli è stato arrestato, in mattinata, dai carabinieri della stazione locale. Era già sottoposto all'obbligo di avvicinamento alla casa della donna, ma ha sfidato la misura e si è recato a casa della vittima. Ha persino preteso che lei gli preparasse la cene, per poi infilzarle una forchetta nel braccio

Il carcere di Lecce

GALLIPOLI – A suo carico vi era già la misura dell’obbligo di allontanamento dalla casa. Lo ha violato ed è finito in carcere. I carabinieri della stazione di Gallipoli, questa mattina, hanno eseguito il provvedimento nei confronti di Cosimo Reho, 49enne del posto, sottoposto alla misura dallo scorso 30 aprile. In quell’occasione, infatti, la moglie, infatti, pochi giorni prima, stanca dei continui maltrattamenti fisici e verbali subiti negli anni passati e, con maggiore frequenza negli ultimi mesi, aveva deciso di denunciare tutto ai ottenendone l’allontanamento, disposto dal gip.

Nonostante il provvedimento del giudice, Reho ha però continuato a tornare presso la propria abitazione di residenza e a maltrattare pesantemente la moglie, proprio perché infastidito dal provvedimento adottato nei suoi confronti dall’autorità giudiziaria. Il 26 maggio scorso, poi, tornato a casa, ha preteso, in una delle sue scenate di terrificante follia, che la moglie gli preparasse la cena. Al rifiuto da parte della vittima, né nato un litigio furibondo fatto inizialmente di ingiurie e minacce da parte dell’uomo volte a convincere la ex moglie e poi, all’ennesimo rifiuto, anche di vera e propria violenza fisica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mod reho-2L’uomo infatti, preso un coltello da cucina dal tavolo, glielo ha lanciato addosso. Non contento, ha afferrato una forchetta, l’ha infilzata con forza nel braccio della donna. Quest’ultima, terrorizzata, è scappata presso l’abitazione parente per poi recarsi, la mattina successiva, dapprima al pronto soccorso e poi in caserma per raccontare l’accaduto. Immediatamente informato di quanto accaduto, il gip Antonia Martalò, che aveva emesso l’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare, ha disposto l’aggravio della misura prescrivendo per Reho la custodia in carcere. Dopo i rilievi di rito, l’uomo è stato quindi condotto al carcere di Borgo San Nicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento