Notizie da Gallipoli

Un week end pieno d’arte ed eventi teatrali con le “Città Invisibili”

Torna dal 20 al 22 settembre nelle vie del centro storico il progetto artistico del Teatro Potlach sostenuto dal Distretto urbano del commercio e promosso dal Comune

GALLIPOLI - Torna ad impreziosire l’offerta culturale e artistica in quel di Gallipoli la nuova edizione di “Città Invisibili” il progetto artistico del Teatro Potlach sostenuto dal Distretto urbano del commercio, che si svolgerà ne prossimo week end, dal 20 al 22 settembre, e organizzato dal Comune ionico. Il programma delle Città Invisibili, con la direzione artistica di Pino Di Buduo, tornerà dunque nelle strade del centro storico, con spettacoli ed intrattenimento a partire dalle 21 di sabato 21 settembre. Un percorso che si snoda dalla chiesa della Purità passando per le suggestive stradine della città vecchia. Attori, ricercatori, architetti, scenografi, archeologi, antropologi insieme alle associazioni gallipoline offriranno spettacoli magici e unici.

Città Invisbili è un progetto artistico interdisciplinare e multimediale, che negli anni ha trasformato più di sessanta città di tutto il mondo in grandi spazi teatrali, con proiezioni, teli, luci, musica, teatro, danza, scultura e pittura. Il progetto è ispirato all'omonimo romanzo di Italo Calvino. Si muove su un percorso tra i 400 e i 600 metri, fatto di spazi interni ed esterni, e che in alcune edizioni ha raggiunto anche un chilometro di lunghezza. Attraverso un'analisi antropologica basata su una ricerca storica e culturale, si vuole far riemergere e restituire una città mai vista prima, ma presente nei ricordi dei suoi abitanti e in grado perciò di risvegliare in loro un forte senso di appartenenza. Gli ambienti e i luoghi naturali che sono prescelti determinano la struttura della rappresentazione.
Musica, teatro, danza, video arte, performances ed installazioni danno quindi vita ad una contaminazione simultanea di generi artistici. 

Ogni volta sarà una messa in scena completamente nuova, poiché si avvale degli artisti e delle associazioni locali (culturali, artistiche, artigianali, sociali). Necessaria e fondamentale la collaborazione delle realtà del territorio che hanno risposto attivamente alla chiamata: il Teatro  Potlach si avvarrà infatti della collaborazione delle associazioni che si sono dichiarate disponibili a partecipare: Off Limits, Associazione A.gre.ga.da, ZeroMeccanico Compagnia Teatrale, Poiefolà, Talianxa, Betty Boop Academy, MaterLab, coro della Pro loco di Gallipoli e quello di San Lazzaro, li Vagnuni te sciroccu, Gianluigi Giungato e Antonio Vincenti. Le vie e i luoghi interessati dal progetto saranno via Sant'Elia, via Sant'Angelo (frantoio ipogeo),  largo Antonietta De Pace, via B.Amico, via G.Presta, largo Venneri, via D'Ospina, via Alessandrelli, via Cariddi. Si inizia il 20 con le prove generali, mentre le perfomance si svolgeranno sabato 21 e domenica 22 a partire dalle 21 dinanzi alla chiesa della Purità. L’evento è gratuito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento