Notizie da Gallipoli

Teatro Garibaldi, anno della rinascita. Sopralluogo preliminare per l’avvio ai lavori

Il Comune punta alla riapertura della storica sala della città vecchia. Dopo il nulla osta dei vigili del fuoco entro due mesi il progetto di adeguamento

GALLIPOLI - Dopo gli impegni e le promesse elargite nei mesi scorsi il nuovo anno sarà decisivo per il recupero funzionale del Teatro Garibaldi del centro storico di Gallipoli chiuso al pubblico ormai da oltre due anni per l’adeguamento alle norme di sicurezza. Già nel settembre scorso l’amministrazione comunale aveva ottenuto il nulla osta da parte dei vigili del fuoco necessario per avviare gli interventi  propedeutici all’apertura dello storico teatro della città vecchia. Un permesso necessario senza il quale era stata frenata, fino ad ora, la messa in sicurezza e l’avvio dei primi lavori di adeguamento. Nel breve periodo, a quanto garantito dal Comune, si procederà anche con il reperimento dei fondi ulteriori al fine di procedere con la ristrutturazione finale dell’immobile.

Questa mattina intanto si è svolto un sopralluogo guidato dal sindaco Stefano Minerva, dal consigliere comunale Cosimo Nazaro e dagli addetti ai lavori per capire quali sono le prescrizioni da rispettare per riaprire nei prossimi mesi del 2020 le porte del teatro. “Ci sono delle prescrizioni precise imposte dai vigili del fuoco e che, chiaramente, dobbiamo osservare per filo e per segno” spiega il primo cittadino, “nessuna approssimazione in questo fondamentale passaggio, solo tanta voglia di fare e di fare bene. Il 2020 si apre per noi con una promessa solenne. Il teatro Garibaldi, storico luogo di cultura del centro storico, tornerà a splendere in men che non si dica”.

Dopo le verifiche e il nulla osta già acquisito entro un paio di mesi si dovrà presentare il paino dei lavori e in tale direzione gli uffici comunali sono già all’opera. La dirigente dell’ufficio tecnico, Luisella Guerrieri, gli ingegneri e gli architetti interessati sono già concentrati sul piano dei lavori da consegnare alla soprintendenza. “Metteremo in campo tutte le risorse necessarie per donare nuovamente alla città il nostro fiore all’occhiello” conclude il sindaco Minerva, “Il cuore pulsante della città deve tornare a splendere. La programmazione futura che vede il centro storico sempre più forte, contempla il teatro Garibaldi come il tassello fondamentale di questo quadro programmatico. Stiamo facendo il possibile e abbiamo lavorato in precedenza nel rispetto delle tempistiche e delle procedure legali. Continuiamo a farlo e finiremo in bellezza questo percorso. Punteremo ai grandi eventi culturali, per una programmazione di qualità e degna delle migliori stagioni teatrali della Puglia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

Torna su
LeccePrima è in caricamento