Notizie da Gallipoli

Sparito lo stemma dalla cappella della famiglia Zacheo. Giallo nel cimitero

Il presidente dell’associazione culturale “Gallipoli Nostra” denuncia lo strano furto dello stemma in marmo posto sul frontespizio della cappella gentilizia della famiglia Zacheo. “Una tomba antica spogliata del suo valore storico”

La cappella prima della sparizione dello stemma.j

GALLIPOLI - Un pezzo di storia e il distintivo della nobile famiglia impresso sulla cappella del cimitero svanito nel nulla. Forse rubato. Di certo non più allocato nel frontespizio della cappella gentilizia della nobile famiglia Zacheo che per ben tre secoli somministrò sindaci alla città di Gallipoli.

A segnalare la singolare mancanza dello stemma in marmo (che campeggiava fino a poco tempo addietro sul frontespizio della cappella fatta realizzare all’interno dell’antico cimitero alla fine dell’800’ dal patrizio gallipolitano Fernando Zacheo) è il presidente dell’associazione storico-culturale “Gallipoli Nostra”, Elio Pindinelli.

Una denuncia corredata anche da un appello finalizzati ad innalzare l’attenzione sulla questione e a far smuovere le acque nel tentativo di fare luce su quello che sembra un furto in piena regola o quanto meno un prelevamento abusivo dell’antico stemma, simbolo architettonico e di valenza storiografica del nobile casato gallipolino.       

“Appena rientrato da una breve vacanza mi ha accolto l'amara notizia” denuncia Pindinelli, “che dal cimitero di Gallipoli è stato asportato furtivamente lo stemma in marmo della famiglia Zacheo infissa al frontespizio. Dopo la sostituzione dell'antica lapide dello stesso frontespizio e la spoliazione degli arredi e lapidi funerarie per darla in concessione, la cappella è diventata un'anonima testimonianza solo architettonica dell'ottocento".

Lo stemma in marmo sparito-2"Un disastro che è stato completato con il recente furto. Gli amici che avessero foto della cappella Zacheo in cui è visibile lo stemma” conclude il presidente di Gallipoli Nostra, “sono pregati di farcelo sapere in quanto occorre immediatamente documentare alla magistratura e alla Soprintendenza il trafugamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stemma marmoreo sparito dalla cappella cimiteriale raffigura ovviamente lo stemma araldico della notabile famiglia Zacheo e che riproduce un leone rampante posto contro un albero e che impugna tra le zampe una spada nuda posta a mo’ di sbarra. Indagini sono in corso per chiarire  giallo nel cimitero.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento