Notizie da Gallipoli

Ispezione tra i commercianti gallipolini: 9 gazebo sequestrati e quattro denunce

I controlli nella serata di giovedì, su lungomare Galileo Galilei, da parte di polizia locale, commissariato, carabinieri e finanzieri. Nei guai due ambulanti gallipolini e due stranieri

Il sequestro dei gazebo a Gallipoli.

GALLIPOLI – Dopo il blitz all'interno del mercato ittico, le forze dell'ordine eseguono un controllo congiunto anche nei confrotni degli ambulanti. Nove gazebo sotto sequestro e quattro denunce: è il bilancio di una verifica eseguita, nella serata di ieri, sul lungomare Galileo Galilei di Gallipoli. Gli agenti di polizia locale, coordinati dal comandante Antonio Morelli, hanno infatti effettuato alcune verifiche lungo le bancarelle allestite dai commercianti: due gallipolini e due di origine straniera sono finiti nei guai.

L’ispezione, assieme agli agenti di polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza, ha consentito di stanare i trasgressori, ora accusati di occupazione abusiva del terreno pubblico e di aver proceduto con la propria attività pur senza titolo autorizzativo. I sigilli ai gazebo metallici utilizzati per la vendita di prodotti delle dimensioni di 5 metri per 5.

Le strutture, dotate di copertura in pvc, erano state ancorate al marciapiede con dei chiodi. Il totale di area utilizzata per la esposizione della merce in vendita è di circa 120 metri quadrati. Le indagini proseguiranno a carico dei quattro, così come i controlli nella Città Bella.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento