Notizie da Gallipoli

Oltre 800 confezioni di Cialis e anabolizzanti in campagna: scatta sequestro

Il ritrovamento alla periferia di Gallipoli, da parte dei militari. Un 29enne straniero in carcere per un’ordinanza emessa ad aprile

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Un’ingente quantità di farmaci e anabolizzanti nella periferia di Gallipoli: nuovo sequestro da parte dei carabinieri. E’ accaduto nelle ultime ore, in contrada “Lo Napoleone”, dove i militari hanno rinvenuto 812 confezioni di medicinali ad azione anabolizzante in stato di abbandono.

Si tratta di flaconi e pillole di nandrolone, un derivato del testosterone, lo stesso testosterone e Cialis, trovati accatastati in una campagna. Il materiale è stato immediatamente poso sotto sequestro da parte dei militari del Nucleo operativo e radiomobile, assieme ai colleghi della stazione gallipolina. Si indaga contro ignoti per chiarire la provenienza di quei farmaci abusivi. Lo scorso 18 luglio, i militari avevano eseguito un maxi sequestro, al quale sono anche seguiti cinque arresti, di sostanze simili, rinvenute in un locale a Corigliano d'Otranto. In quell'occasione, rinvenuta anche una somma di 65mila euro.

Gli uomini dell’Arma della Città Bella, inoltre, hanno inoltre fermato un 29enne della Costa d’Avorio, I.S., durante un servizio nella Città Bella. L’uomo è risultato destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa lo scorso 27 aprile dal Tribunale di Bari per il reato di detenzione e spaccio di droga. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato in carcere, a Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

  • San Pietro in Lama perde il suo sindaco: stroncato da un infarto Raffaele Quarta

Torna su
LeccePrima è in caricamento