Gallipoli Today

Le nuove sfide del turismo. “Città Bella, da vivere 365 giorni all’anno”

Il Comune parteciperà alla terza edizione di Btm Puglia 2017. Un desk espositivo nelle sale del castello Carlo V e materiale informativo per promuovere la "Destinazione Gallipoli"

L'incontro a Gallipoli

GALLIPOLI - L’offerta e l’innovazione della “Destinazione Gallipoli” quale polo attrattivo delle vacanze made in Salento saranno al centro della terza edizione del Btm, Business Tourism Management, l’evento fieristico che nel fine settimana focalizzerà, a Lecce, i temi salienti inerenti il comparto turistico. Anche il Comune di Gallipoli ha inteso essere protagonista alla manifestazione e sarà presente nelle giornate dal 16 al 18 febbraio prossimo con un desk espositivo nelle sale del castello Carlo V che accoglierà, oltre allo stand informativo dedicato alla città bella, anche un panel specifico (di cui è media supporter l’agenzia 3M Lab) sul brand territoriale che caratterizza la Perla dello Ionio.

"In particolare nella giornata di sabato 18 Febbraio” spiega il sindaco Stefano Minerva, “si aprirà sulla nostra città un dialogo costruttivo che coinvolgerà imprenditori locali ed esperti del settore turistico. Gallipoli sarà protagonista per oltre due ore di un dibattito che porterà alla luce i risultati raggiunti ed evidenzierà le migliorie che apporteremo in città. Non sarà un workshop a tema politico” precisa il primo cittadino, “bensì un confronto tra privati ed istituzioni su un nuovo marketing territoriale per una promozione turistica coordinata. Abbiamo bisogno di mettere in risalto le nostre eccellenze e lo faremo anche mettendo a disposizione nel nostro desk uno spazio per il materiale informativo di ogni realtà virtuosa della nostra Gallipoli. Invito per questo associazioni, cooperative, operatori a portare il proprio materiale informativo, lasciando da parte l'interesse privato per sposare quello sociale". Nell’ambito del workshop ci sarà la possibilità di discutere sulle potenzialità della meta turistica di Gallipoli, in un’ottica di interazione tra pubblico e privato. Tra i relatori ci saranno rappresentanti delle parti private, Attilio Caputo di Caroli Hotels, Angelo Ria di Ria Hotels e rappresentante dell’associazione imprenditori del turismo “Gallipoli-Città Bella” e il sindaco Stefano Minerva. Allo speech in programma nel capoluogo salentino, promosso dalla nascente associazione Coworkers Lab, interverrà anche Carlo Caroppo, social media manager di Puglia Promozione, che insieme al professor Enrico Paolini, discuteranno anche delle nuove leve di marketing digitale applicate al turismo.

Un’opportunità comune tra istituzioni e operatori ionici (finalmente riuniti in sinergia intorno al tavolo tecnico comunale del turismo che su iniziativa dell’assessore al Turismo, Emanuele Piccinno, si confronta con cadenza periodica), per mettere in risalto le peculiarità dell’offerta turistica di Gallipoli. Un’offerta che punta ormai ad integrare l’attrazione balneare e dei locali della movida estiva con le iniziative e i contenitori culturali del centro storico, la valorizzazione del patrimonio artistico, architettonico e naturalistico, e la spinta decisa verso la destagionalizzazione puntano sugli eventi legati alla tradizione, nei periodi di bassa stagione, con i cartelloni del Natale e di Capodanno, del Carnevale e dei Riti della Settimana Santa. La “risvolta” turistica di Gallipoli secondo Minerva e Piccinno ben si sposa con l’obiettivo estrinseco del Business Tourism Managemet, ovvero “far sì che ci sia una maggiore attenzione rivolta verso il territorio con la convinzione che aumentando l’offerta, e migliorando i servizi, il turismo possa davvero diventare una valida strategia di marketing”. Incontri, formazione, e workshop tematici si alterneranno nella tre giorni di Btm Puglia 2017, un contenitore di idee e di eventi legati da un unico comune denominatore: il turismo. Tante le novità previste per questo nuovo appuntamento con l’evento ideato, organizzato e promosso dall’agenzia di comunicazione Password Ad di Lecce, nell’ambito del progetto "365 giorni in Puglia" e che nella passata edizione ha fatto registrare più di 10mila presenze. Oltre ad un’estensione degli incontri, da due a tre giorni (il 16, 17 e 18 febbraio) nel castello Carlo V, aumenterà anche il numero degli espositori, da 80 a 120,  così come le giornate dedicate all’educational per i buyers, da tre a quattro, per conoscere meglio non solo il Salento, ma anche il Gargano e la Valle d’Itria. La terza edizione di Btm puglia 2017 si avvale del patrocinio di Regione Puglia, Puglia Promozione, Provincia, Comune di Lecce, Camera di Commercio, Confindustria, Aeroporti di Puglia, Università del Salento, Gal Terra D’Otranto, Comune di Melendugno, Comune di Vernole, Comune di Gallipoli, Comune di Novoli, Unione dei Comuni del Nord Salento, Comune di Brindisi e Area Marina Protetta di Porto Cesareo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Io questa la chiamo megalomania o cecità totale. Non ci sono i servizi indispensabili per i cittadini, e si continua a parlare ad vanvera di turismo :( Uscite dal guscio, guardatevi intorno e fatevi un esame di coscienza. Ma veramente pensate di essere competitivi grazie alle vostre idee che altro non hanno fatto se non arrecare danni? Mai e poi mai vi potrà essere competizione con realtà che dono anni luce davanti a noi. La processione di persone che si avventurano sulle scogliere, non certo per ammirare il mare, ma per espletare bisogni corporali è interminabile, e questa è solo una delle lacune alle quali voi, cantri, non pensate. Una viabilità da terzo mondo e o vigili (?) che fanno i turisti. Ma non vi vergognate a continuare ad illudervi e a illudere. A Gallipoli spettano trenta/trentacinque giorni di " pacchia " l'anno e i più furbi si pappano tutto ( rigorosamente in nero)... non fatevi illusioni... Questa è la realta che vi circonda, tutto il soni escamotage per sprecare e fregare denaro pubblico.

  • Pensate piuttosto a sistemare le strade che sono piene di pezze, a migliorare quegli squallidi lungomari e a programmare opere che siano utili per l'estate che verrà. Piste ciclabili per le migliaia di ragazzi che rischiano il collo scaracollando in bici in mezzo al caotico traffico estivo e pensare già da adesso all'emergenza spazzatura e il solito bordello dei quartieri periferici siti in prossimità delle spiagge.

  • Gallipoli per storia, attitudine e cultura sociale, posizione geografica e contesto territoriale non potrà mai vivere 365 giorni l'anno di solo turismo, Anzi, e si pensi pure tutto ciò che si vuole di noi comunisti del PCI di Gallipoli, ad impedire alla città di vivere decentemente tutto l'anno è la sua presunta vocazione turistica affibbiatagli addosso dai miopi politicanti che si sono avvicendati a Palazzo di città negli ultimi 30 anni, azzerando, mortificando e umiliando ogni altra pur storica opzione lavorativa della città. Purtroppo, non si vuol fare tesoro del fatto che neppure la stessa città di Rimini, considerata generalmente la capitale del turismo italiano e pur sita in un territorio dal reddito medio procapite più che doppio rispetto a quello che si percepisce nell'intero nostro sud, si può permettere di vivere tutto l'anno di solo turismo, tant'è che è una delle città più operose e produttive dell'intero Paese.

  • Buongiorno a tutti. Ho da sempre sostenuto che la città di GALLIPOLI per il suo punto strategico non può avere un turismo solo estivo, bensi' un turismo che va da GENNAIO-DICEMBRE con una forte destagionalizzazione. Credo che l'iniziativa sia molto interessante per la città e i suoi abitanti in quanto questo progetto crea posti di lavoro.Ora è chiaro che non basta una fiera oppure le nostre radici storiche menzionate come gli appuntamenti annuali del Natale,carnevale,e feste pasquali.GALLIPOLI ha una storia che va al di la di questi appuntamenti,come il nostro mare,le chiese, le sue radici storiche.Nel recente passato ho avuto modo di esprimere la mia opinione e modo di fare turismo tutto l'anno. Senza polemica ribadisco che la destagionalizzaione del turismo non si fa stando dietro una scrivania,bensi' avendo contatti con tutta L'ITALIA presso associazioni di ogni genere,proloco,scuole, agenzie viaggi,comuni.Offrendo pacchetti concordati con le infrastrutture esistenti e se il caso con compagnie aeree. E' atlrettanto chiaro che un..... oso dire ritocco alla città sia d'obligo,mi riferisco alle strade,servizi in genere come trasporti,abbattimento barriere architettoniche. Spero vivamente che questo progetto venga attuato,ciò non deve solo riguardare gli interessi di chi possiede infrastrutture,bensi' guardare con attenzione la creazione di posti di lavoro ai nostri giovani e disoccupati. Credo che se la città di GALLIPOLI dovesse mettere a punto piani di sviluppo turistico risolverebbe grossa parte della disoccupazione. Questa la mia modesta opinione. Ricordo una grande affermazione di GIORGIO LA PIRA EX SINDACO I FIRENZE che un buon amministratore non deve mai dimenticare il suo ruolo, servire la città e il suo popolo ascoltando sempre i cittadini. Orlando Arturo.

  • Avatar di Mai
    Mai

    Ogni anno la stessa solfa! ma per piacere.....in sostanza non c'è nulla! cari amministratori;con quali risorse economiche vorreste realizzare tutto questo? non avete da spendere un'euro! i profitti vi servono sotanto per coprire i buchi del deficit fuori bilancio.Per cui,prima i fatti;poi,magari,potete fare tutte le conferenze stampa che volete.

  • Cari amici Amministratori, come fate ad andare a dei Convegni per promuovere Gallipoli, se ad oggi Gallipoli è la stessa di 20 anni fà. L'unica cosa che è cambiata rispetto all'anno scorso, sono le buche dell'asfalto (che sono aumentate) ed i marciapiedi divelti. Svegliamoci siamo in netto ritardo, la PROCESSIONE sta passando

  • Chi lo rilancera' Gallipoli ? Voi che state su palazzo Balsamo che vi siete comprato i voti dei cittadini? Ma fatemi il favore se hai un po di dignità rassegna le DIMISSIONI SUBITO caro Minerva!!!

  • Potrebbe essere la Capri o la Cannes del mediterraneo basso, ma la gente non ha la testa per diventare una realtà come quelle ....d'estate vedo altre....cannes...

  • Chi sara' a rilanciare il paese ? Lei Sindaco o i suoi cari assessori che in pochi hanno il diploma o conoscono l'Italiano ? magari il suo caro oppositore avv. Fasano cosi riempie gallipoli di yacht o offshore,o il suo assessore alla felicita' che come tipo di assessorato non ha senso MA PERFAVORE !!! Gallipoli sta morendo solo voi non vi siete accorti non esiste nemmeno un piano regolatore non abbiamo servizi, un piano antincendio, insomma GALLIPOLI VA A ROTOLI se io fossi un turista non verrei nemmeno gratis a Gallipoli !!!!! Vox Populi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La coperta avvolta dal fuoco: una 87enne disabile muore tra le fiamme

  • Cronaca

    Escono assieme un paio di volte ma lei non vuole una relazione: lui la perseguita

  • Incidenti stradali

    Si ferma perché dall’auto esce fumo: sbalzato nella scarpata da un furgoncino

  • Cronaca

    Prova a sfuggire ai finanzieri, inseguito e fermato. Nascondeva una pistola

I più letti della settimana

  • Multe e sequestri perché privi di assicurazione: ma fanno sparire auto confiscate

  • Finto cliente rapina negozio, ma viene braccato mentre fugge sui binari

  • Un cane denutrito e maltrattato, un altro scivola in un frantoio ipogeo

  • Tentato omicidio Fedele, in carcere Andrea Cavalera. Deve scontare quattro anni

  • Carnevale sfida il maltempo. “Cartoni animati” e gruppi pronti a tornare

  • Anche eternit nella discarica abusiva: sequestrata area di 16mila metri quadrati

Torna su
LeccePrima è in caricamento