Notizie da Gallipoli

Fondi per il depuratore e affinamento reflui. Per Sel è la via giusta

Anche il direttivo di Sel esprime soddisfazione per il finanziamento Cipe che consentirà di adeguare l’impianto di via Scalelle e il riuso totale dei reflui. Esposito: “Buona intesa, ma Errico prenda le distanze dalla condotta”

GALLIPOLI – La recente comunicazione dell’Acquedotto pugliese della disponibilità di un finanziamento Cipe di circa 4milioni e mezzo di euro per l’adeguamento e il potenziamento del depuratore consortile di Gallipoli viene accolta con favore anche dal circolo gallipolino di Sel. Anche perché mette ancora una volta in rilievo l’abbandono della soluzione della condotta a mare da sempre osteggiata dai vendoliani per le documentate ripercussioni ambientali che la stessa determinerebbe sul litorale gallipolino.

“Apprendiamo con soddisfazione dell'annuncio dell’Aqp con il quale ha ufficializzato al primo cittadino di Gallipoli la disponibilità del finanziamento Cipe di 4,5 milioni di euro destinati al  potenziamento del depuratore consortile di Gallipoli” scrive in una nota il segretario di Sel, Massimo Esposito, “ e gli interventi, che garantiranno l'affinamento al 100% delle acque reflue e il totale riutilizzo delle acque depurate con l'eliminazione definitiva dei divieti di balneazione insistente sulla costa della città bella vedono premiata la battaglia politica messa in atto dal circolo cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà contro l'installazione di una condotta sottomarina che avrebbe potuto segnare la fine per il mare e il turismo e la pesca di Gallipoli”.

Nella stessa nota i vendoliani gallipolini ringraziano l'assessore Barbanente per aver accolto le istanze su tale problematica e il consigliere regionale di Sel, Antonio Galati, che le ha rappresentate in seno al Consiglio e al governo regionale, facendo sue tutte le proposte e portando all'attenzione dell'assessorato i rilievi tecnici ambientali degli esperti locali. “Abbiamo apprezzato l’apertura del primo cittadino di Gallipoli nell’ospitarci durante i vari tavoli tecnici con Aqp e Consorzio di bonifica” conclude Esposito, “ma nel contempo esprimiamo delle perplessità sulle dichiarazioni del sindaco Errico che sulla questione depuratore, pur indicando come obiettivo principale dell’amministrazione la salvaguardia e l’inviolabilità del nostro mare e la balneabilità del nostro litorale, non ha mai preso le distanze dall’installazione di una condotta sottomarina che di fatto viaggiava nella direzione opposta”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento