Gallipoli Today

Scuola sporca e priva di sicurezza. Caos per il trasferimento degli alunni di via Foscolo

Brutta sorpresa alla ripresa delle lezioni per alunni e genitori degli ex Salesiani trasferiti nella sede di via Milano. L'edificio non è stato bonificato e messo in sicurezza in tempo utile. Comune e dirigenza scolastica corrono ai ripari, ma scattano proteste e denunce dei genitori

GALLIPOLI – Ripresa delle lezioni nelle scuole cittadine dopo la pausa natalizia per molti, ma non per tutti. Ma soprattutto una situazione a dir poco surreale per i piccoli alunni e i genitori di circa una decina di classi di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria inferiore del Polo2 che dalla sede del complesso dell’ex Casa del Fanciullo di via Foscolo, questa mattina avrebbero dovuto far rientro tra i banchi e nelle aule presso l’immobile di via Milano dopo il trasferimento disposto dal Comune a seguito dell’alienazione alla Cassa depositi e prestiti del complesso degli ex Salesiani.

All’arrivo questa mattina presso la scuola di via Milano si è subito compreso che qualcosa non andava certo per il verso giusto: le operazioni di pulizia e sanificazione adeguata degli ambienti dell’edificio non erano stati effettuati in questi giorni e anche le norme di sicurezza all’interno dell’immobile sono apparse del tutto inadeguate per dei locali destinati ad ospitare bambini di età scolare. E la problematica è apparsa ancor più grave del semplice disagio fisiologico che di solito si avverte in seguito ad un trasferimento di sede. Lo sdegno e la rabbia dei genitori è stato immediato. E anche il corpo docente si è ritrovato con una situazione di totale inadeguatezza per affrontare la ripresa delle lezioni. Da qui è montata la comprensibile protesta dei genitori che non hanno inteso far entrare a scuola i propri figli esponendoli ad evidenti rischi di igiene e incolumità pubblica.

Subito è stata chiesta contezza al dirigente scolastico del Polo2, Antonio Maglio, che aveva invece avuto rassicurazioni che entro questa mattina i lavori e la pulizia sarebbero stati completati. Nulla di tutto questo. E anche le condizioni di sicurezza della scuola sono da rivedere. Il sopralluogo nella sede evidenzia le mancanze lamentate dai genitori e anche dai docenti fortemente preoccupati soprattutto per l’incolumità dei piccoli alunni. Ad accogliere i nuovi studenti un atrio della scuola ricolmo di escrementi e materiale cartaceo ammassato. E questo sembra solo il minimo. Varcando la soglia d’ingresso lo scempio è evidente.

Rifiuti sparsi e abbandonati, macchinari disposti alla rinfusa, polvere su molti arredi, nella palestra e nei corridoi, molte aule con banchi, scaffali e arredi ancora in disordine. Ma c’è di più. Sul versante della sicurezza c’è qualcosa che non quadra sul versante delle norme antincendio con estintori ancora in fase di sostituzione, e molti dei quali con servizio di manutenzione scaduto dal 2013. E ancora in alcune aule ecco comparire cavi elettrici penzolanti e scoperti, rivestimenti in alcuni bagni cadenti, e anche l’impianto termico, con gli elementi di riscaldamento non protetti e “taglienti”. Polvere e macchie sui pavimenti, escrementi di ratti e anche qualche carcassa di scarafaggio morto lascia intendere che le operazioni di bonifica non sono state certo effettuate di recente.

E poi il nodo della logistica con una distribuzione poco funzionale anche delle classi che ha visto relegare quelle dei 40 bambini delle materne al secondo piano dove scale e affacci poco sicuri, rappresentano un pericolo costante per i piccoli. Disagi lamentati anche per il servizio mensa. Tutte situazioni poco compatibili con una normale attività scolastica e che non possono certo essere liquidate con un semplice monito ai docenti di “prestare attenzione costante sugli alunni” come pure è riecheggiato all’interno della scuola questa mattina. O con il classico scarica barile delle responsabilità.

Le operazioni di pulizia tra operatori scolastici e la multiservizi incaricata dal Comune sono state avviate e sul posto c’è stato anche un sopralluogo dell’ingegnere comunale Giuseppe Carmone. I genitori non si sentono certo tranquilli e questa mattina una delegazione ha presentato anche una formale denuncia dei fatti presso la stazione dei carabinieri di Gallipoli e sulla questione è stata fornita una dettagliata relazione anche dal comando dei vigili urbani. Ora seguirà anche un incontro con il commissario o sub commissario prefettizio.                                                      

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Troppi interessi economici dietro questa torta enorme, molta gente che vuole riempire il paniere, tanto che se ne fregiano se i figli di altri comuni mortali si fanno male, o prendono infezioni. Il dirigente scolastico si dovrebbe dimettere per la vergogna. Responsabile in prima persona di quanto accaduto.

  • Una denuncia contro la S-vendita dei Salesiani che parte da lontano......andata avanti nella piena e consapevole STRAFOTTENZA dimostrata dall'ex(per fortuna) sindaco Errico e da tutta la sua "variegata" maggioranza ballerina. Chissa' se agitando le acque.......viuene a galla...

  • siamo nel 2015? vergogna. E non chiamateci Africa che potrebbe essere un complimento.

  • Ancora un volta si è dimostrato che a Gallipoli prevale l'interesse personale e non il diritto alla scuola, all'istruzione, stavolta a pagarne le conseguenze sono stati i bambini, messi, a rischio della propria incolumità. Chiudere una scuola ex salesiani in anno scolastico in corso perché ritenuta non agibile, ed indirizzarli alla riapertura della scuola in via Milano ritenuta da sopralluoghi fatti prima della riapertura "IDONEA" da chi è stata fatta? Chi è il responsabile di tutto questo? ? Ma le sorprese non finiscono mai, infatti alla riapertura della scuola molti genitori non sapevano niente di quanto accaduto presentandosi al vecchio istituto scolastico. Così alla riapertura della scuola genitori e bambini hanno potuto costatare in che condizioni si presentava l'istituto di via Milano " UN VERO E PROPRIO RISCHIO PER TUTTI BAMBINI SIA SANITARIO CHE SULLA SICUREZZA" che come per magia dopo sopralluoghi fatti da Vigili urbani e C.C dopo poche ore è stata chiusa con ordinanza immediata perché non agibile. Cordiali amici commentatori io non trovo le parole per definire queste persone che si sono rimbalzate le responsabilità successivamente, tanto alla fine non paga mai nessuno. Cordiali saluti a tutti commentatori.

  • Salve sono la mamma di uno dei tanti bambini che questa mattina si è ritrovata davanti a Quell orribile spettacolo.....ho solo una parola per descrivere lo sdegno la perplessità e allo stesso tempo la rabbia che provo per quello che è accaduto.....VERGOGNATEVI!!!!!!

  • Quando in una città non prevale l'interesse per la scuola,la cultura e crescita culturale di un popolo credo che la politica, che negli anni si sono suguitit sia a livello locale,provinciale,regionale,nazionale debbano seriamente vergognarsi. Come dice l'amico VERITAS tutti,tutti indistntamente hanno pensato solo ai loro interessi. Personalmente non trovo aggettivi per definire questi atti sconvolgenti di tali "cettolaqulunque" che hanno solo sfruttato la mia,la nostra terra. Nutro una speranza che i cittadini diano risposte in merito quando vi saranno le prossime amministrative punendo questi signori e chi ancora oggi sbraida nelle piazze pensando che tutto sia finito e che i cittadini abbiano dimenticato. Cocludo ribadendo che la politica a GALLIPOLI ha ormai fallito da anni,e il sottoscritto sono decenni che lo dice,lo scrive.Orlando Arturo.

  • Figuracce Gallipoline

  • L 8x1000 serve di piu allo Stato italiano, si potrebbero investire nelle ristrutturazioni scolastiche, invece regaliamo un miliardo di euro a quei parassiti che con quei soldi si rifanno l attico

    • A cosa basta l'8x1000 quando ci sono amministratori che a voler essere "buonisti", io definisco a dir poco SPROVVEDUTI e po ACCORTI.....O troppo ACCORTI.

  • “ UN GRAZIE “ ad Errico e alla sua maggioranza . SVENDERE I SALESIANI E NON CURARSI DEL DOPO porta queste conseguenze . CARISSIMO ERRICO E COMPANY ............ RICANDITATEVI ............ insieme al PD e il soliti ormai decennali personaggi che della politica hanno fatto UN MESTIERE che cura solo i propri interessi a discapito dell’intera comunità. Sicuramente qualcuno per il quale non riesco a trovare aggettivi per definirlo vi voterà.

Notizie di oggi

  • Politica

    Referendum, l'affluenza in provincia al 62 per cento. Ampia vittoria del "no"

  • Politica

    Dilaga la psicosi delle matite. Il ministero rassicura: "Indelebili sulle schede"

  • Cronaca

    Fiamme a Tuglie: bruciano le auto di un imprenditore e di un dipendente Asl

  • Gallipoli

    La barca resta incagliata fra gli scogli: soccorsi al buio i due diportisti

I più letti della settimana

  • Minacce all'imprenditore e detenzione di armi ed esplosivo, in manette

  • Arresti, processi, condanne e assoluzioni: la storia criminale di "Tannatu"

  • Fiamme a Tuglie: bruciano le auto di un imprenditore e di un dipendente Asl

  • La barca resta incagliata fra gli scogli: soccorsi al buio i due diportisti

  • In pochi minuti saccheggiano il bar, ma il bottino è molto magro

  • Scioperano gli studenti del professionale, ma metà scuola è riscaldata

Torna su
LeccePrima è in caricamento