Gallipoli Today

Le “Musiche dal mondo” sui carri del Carnevale. Domenica la festa del fuoco

Pronto il programma della 75esima edizione del Carnevale realizzato dalla "Fabbrica" e dal Comune di Gallipoli in collaborazione con le associazioni e i maestri cartapestai

L'araldo Teodoro (foto Fabbrica del Carnevale).

GALLIPOLI - Il conto alla rovescia volge ormai al termine. E la Fabbrica del Carnevale di Gallipoli, con i maestri cartapestai, sono pronti ad accogliere in musica la nuova edizione della kermesse goliardica della città bella. Una nuova edizione del Carnevale in salsa gallipolina che dopo l’omaggio tributato ai personaggi Disney e alla Divina Commedia d’ispirazione dantesca, volge quest’anno i timpani sensibili alle “musiche dal mondo”. Le giornate clou delle sfilate dei sontuosi carri allegorici e dei gruppi mascherati sono fissati per il 31 gennaio e il 7 febbraio sul  corso Roma. Mentre nel pomeriggio del 9 febbraio è prevista la sfilata conclusiva di premiazione dei gruppi mascherati nel centro storico con la cerimonia di chiusura del  “campanone” presso il sagrato della chiesa di San Francesco.    

Il programma e le novità principali della 75esima edizione della kermesse irriverente e festaiola sono state illustrate lo scorso 10 gennaio al teatro Garibaldi nell’ambito della presentazione ufficiale curata dalla direzione artistica di Alberto Greco e dal presidente della Fabbrica del Carnevale, Stefano Coppola, con il supporto della Pro loco e dell’assessorato e i relativi uffici al Turismo e spettacolo del Comune di Gallipoli. E’ stata l’occasione per visionare ancora una volta il video promozionale della manifestazione e svelare il manifesto ufficiale della 75esima edizione, curati dalla direzione artistica e con la realizzazione grafica e montaggio di Andrea Skakkomatto Miglietta. Rinnovato anche  quest’anno il fattivo gemellaggio con le associazioni dei carnevali di Galatone, Melissano e Poggiardo e ribadita la sinergia con le scuole di ballo e le associazioni cittadine, il connubio con il trofeo giovanile di calcio, e la collaborazione con Caroli hotels e la Fidas, Parco Gondar e Radio Orizzonti activity, quale media partner.  

E già da questo week end, sfidando la superstizione e il freddo dell'inverno, si entra nel vivo del periodo carnascialesco sulle sponde ioniche. Sabato 16 gennaio, al tramonto del giorno, come da tradizione infatti l’araldo Teodoro annuncerà per le strade del centro storico e del borgo l’avvento del tempo di carnevale. Domenica invece prosegue la tradizione dell’accensione della classica focareddha con la “Festa del fuoco”. Nel dettaglio dalle 17 di domenica l'araldo dal balcone di palazzo di città in via Antonietta De Pace annuncerà l'inizio dei festeggiamenti e presenterà alla città i regnanti del Carnevale: Re Candallino e sua maestà regina Mendula Riccia. I regnanti di quest’anno eletti durante la manifestazione Stelle di Cartone sono, Federico Carlino e Claudia Giaffreda. Il corteo reale con i regnanti, le rappresentanze dei carnevali gemellati di Galatone Melissano e Poggiardo e gli sbandieratori e musici del rione San Basilio di Oria, partirà da via Antonietta de Pace e muoverà in piazza Imbriani, per il ponte seicentesco, su corso Roma, su corso capo di Leuca, fino al largo di via Francesco Zacà. Tra esibizioni degli sbandieratori e tanta musica, coriandoli e colori si svolgerà la solenne accensione della focareddhra ed a seguire intrattenimento musicale a cura di Parco Gondar con la combriccola di Boe.  

La parata con la sfilata a tema dei carri allegorici e dei gruppi mascherati è prevista, come detto, nelle giornate del 31 gennaio e del 7 febbraio (su corso Roma) e il 9 febbraio (nel centro storico solo per i gruppi), con l’intermezzo degli appuntamenti del 24 gennaio con la “Giornata del donatore” a cura della Fidas presso il centro trasfusionale dell’ospedale e l’open days che consentirà, sia al mattino che nel pomeriggio, di visitare gli hangar dove sono in corso d’opera la realizzazione dei carri allegorici. La cerimonia di premiazione e di chiusura in programma martedì 9 febbraio si svolgerà anche questa volta tra le vie del centro storico e sul sagrato della chiesa di San Francesco D’Assisi con la grande festa di fine Carnevale: artisti, acrobati, giocolieri e giochi di luce attenderanno i dodici rintocchi del campanone della chiesa che decreteranno la fine della kermesse e la riconsegna della chiave della città alla confraternita di Santa Maria della Purità che la custodirà fino al periodo del carnevale successivo. Il programma completo della kermesse gallipolina si può consultare sul profilo facebook della Fabbrica del Carnevale di Gallipoli.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Nel Salento ci si continua a “bucare”. Centinaia di nuovi eroinomani in un anno

    • Cronaca

      Dalla droga “empatizzante” a quella dell’isolamento: la siringa è ancora di moda

    • Nardò

      Oasi Sarparea, gli investitori internazionali puntano sul turismo di nicchia e sostenibile

    • Politica

      Perrone al quarto posto: i leccesi confermano un alto gradimento per il sindaco

    I più letti della settimana

    • Ducato in fiamme sulla statale 274: stava trasportando studenti a casa

    • Ordigni contro auto della polizia e due carabinieri: denunciati tre minorenni

    • Preleva mille ricci dall’area protetta: denunciato pescatore sportivo

    • Terreni edificabili solo sulla carta e Imu alle stelle. I proprietari chiedono aiuto a Minerva

    • Minerva “congela” il concorso per il comandante dei vigili. E Fasano attacca

    • Club sportivi in campo per l’ospedale. Donati i fasciatoi per i bimbi della Pediatria

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento