Notizie da Gallipoli

Parco di Punta Pizzo, nominata nuova Autorità di gestione provvisoria

Con un decreto il sindaco Minerva ha affidato la direzione dell’ente parco a Gianluigi Barone che sostituisce l’ex dirigente dell’ufficio tecnico

GALLIPOLI – In attesa della costituzione definitiva dell'Ente di gestione delle aree protette della Provincia di Lecce, il parco naturale di Punta Pizzo di Gallipoli ritrova una nuova guida. Il sindaco Stefano Minerva, in qualità di presidente provvisorio dell’ente parco, con un recente decreto ha provveduto a nominare l’Autorità di gestione provvisoria dell’area naturalistica "Isola di Sant'Andrea e litorale di Punta Pizzo", diretta ora dall’ingegnere Gianluigi Barone, professionista  originario di Nardò. La nomina del nuovo dirigente si è resa necessaria per sopperire anche al posto lasciato vacante dall’ex responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Giuseppe Cataldi, andato in pensione nel mese di gennaio, e che il commissario straordinario Guido Aprea  aveva nominato nel 2015 in qualità di responsabile della gestione provvisoria del parco. Ancor prima, durante la legislatura dell’amministrazione del sindaco Francesco Errico, la direzione dell’autorità di gestione era stata affidata all’avvocato Fabio Vincenti.  

Ora la nuova nomina dell’Autorità dell’ente parco che, essendo provvisoria, è a tempo determinato in quanto le sue funzioni verranno a scadere al momento dell'istituzione dell'ente di gestione definitivo e in ogni caso sino alla durata in carica dell’attuale sindaco. Per lo svolgimento della carica per l’Autorità di gestione provvisoria non è prevista alcuna indennità. L'autorità continuerà ad avere la sua sede nel Comune di Gallipoli e si avvarrà della struttura organizzativa dell'ufficio tecnico comunale quale ufficio del parco. La stessa sostituisce in tutte le sue funzioni l'ente di gestione definitivo in relazione alle attribuzioni definite della legge istitutiva comprese quelle di redazione degli strumenti di attuazione. Alla nuova direzione spetta il compito di garantire la corretta gestione del parco, nel rispetto dei principi di semplificazione e snellimento delle procedure amministrative, in un costante rapporto di coinvolgimento e partecipazione delle comunità locali interessate e di interazione con i soggetti portatori di interessi operanti nell'area del parco. Tra questi, in prima battuta, il circolo di Legambiente convenzionato da anni con il Comune per i servizi di tutela, valorizzazione e pulizia dell’area naturalistica protetta.     

L’autorità di gestione dovrà continuare a garantire le esigenze di protezione della natura e dell'ambiente, di uso culturale, turistico e ricreativo, di tutela del patrimonio storico, di sviluppo delle attività agricole, agrituristiche, silvicole e delle altre attività tradizionali idonee a favorire la crescita economica, sociale e culturale delle comunità residenti in forme compatibili con l'ambiente. Sono assegnati all'Autorità per la gestione provvisoria del parco i fondi attribuiti dalla Regione Puglia e disponibili, nonché quelli che saranno successivamente erogati ed attribuiti e del cui impiego dovrà essere data dimostrazione tanto al sindaco quanto al Dipartimento mobilità, qualità urbana, opere pubbliche, ecologia e paesaggio dell’ente regionale a cui è stata già comunicata la nomina del nuovo dirigente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Sport

    Dopo la gara col Padova, Sud Sound System ed Enzo Petrachi per la festa del Lecce

  • settimana

    Lavoro nero e irregolare nel settore edile: sanzionati 12 datori nel Salento

  • Cronaca

    Tra gli alimenti blatte e la caracassa di un roditore, chiuso un ristorante

I più letti della settimana

  • Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Escavatore resta in folle e si sposta: uomo schiacciato contro il muro di cinta

  • Citofonano alle case e si fingono carabinieri per farsi aprire e rubare

  • Fiamme in piena mattina al pub: arrestato 34enne. E s'indaga per altri casi

  • Botte da orbi all'esterno del locale, in tre finiscono in ospedale

  • Violenta rapina in città: sferrano pugno a un 32enne e gli strappano il cellulare

Torna su
LeccePrima è in caricamento