Notizie da Gallipoli

Luminarie, villaggio e pupi. Il Comune pronto ad “accendere” il Natale

Nel suggestivo palazzo Pirelli presentato il programma delle festività. Si parte nel week end. C’è anche la fiera del cioccolato. Per il 1° gennaio si punta al concertone con la Notte della Taranta

La presentazione del programma natalizio.

GALLIPOLI – Nessun ritardo nella programmazione e mentre in città si procede con il montaggio di addobbi e luminarie da questo fine settimana il corso Roma, il centro storico e  le vie del borgo nuovo di Gallipoli potranno respirare la tradizionale atmosfera natalizia, già scandita della note riecheggiati della classica pastorale, ed accendere ed assaporare le luci e il magico sapore della festa. “Un programma che entra nelle case e nei cuori dei gallipolini”, su questi capisaldi, e nella suggestiva location del palazzo Pirelli, è stato ufficialmente presentato questa mattina il calendario degli eventi delle festività natalizie del Comune di Gallipoli in collaborazione con l’associazione commercianti, la Pro loco e vari sodalizi artistici e culturali della città bella. Si attende anche il via libera per la conferma del programma del Capodanno, con lo sparo dei pupi e il concertone del 1 gennaio in piazza Tellini con il ritorno dell’orchestra della Notte della Taranta ed un ospite musicale ancora non ufficializzato. Dal 1 dicembre invece, l’amministrazione accenderà le luminarie (luci a led a cascata) che saranno posizionate su corso Roma e nel centro storico, con stelle e addobbi nelle rotatorie e nelle piazze, un grande albero luminoso tra piazza Matteotti e viale Bovio, una stella cometa tra Piazza Moro e l’ingresso del ponte seicentesco. Fiocchi e luci per quanto possibile saranno posizionati anche nei viali periferici. Per tutto il periodo delle feste torna anche il villaggio incantato del Natale allestito nella galleria sul mare ai piedi del castello Angioino e precisamente nell’ex mercato coperto quest’anno con la direzione artistica di Costruzioni Teatrali-Poieofolà. Il “gustoso” calendario del Natale gallipolino è stato annunciato dal sindaco Stefano Minerva, dall’assessore al Turismo e spettacolo Antonella Russo e dal presidente dell’associazione Commercianti, Matteo Spada.

Minerva e l’assessore Russo: “Sinergia per tutte le feste”

Sinergia e pianificazione sono stati alla base della realizzazione degli eventi che prevedono il coinvolgimento di associazioni e luoghi di cultura e le note di sottofondo della tradizione con la pastorale, i concerti natalizi, e la filodiffusione per le vie principali. “Con questo titolo abbiamo voluto porre l’accento sulla sensazione magica regalata dallo spirito natalizio, il cui, appunto, sapore vorremmo si diffondesse nell’aria per tutte le festività. Sarà un cartellone ricco di sapore anche nel vero senso della parola” ha spiegato l’assessore Russo, “in quanto ci saranno diversi eventi gastronomici che coniugheranno il recupero della tradizione con dolci novità culinarie del presente. L’assessorato al Turismo si è impegnato fin dall’inizio dell’incarico alla realizzazione di un programma tutto da inventare e che pone le basi anche per la metodologia organizzativa dei prossimi eventi e delle festività cittadine. Il Comune ha messo a disposizione, oltre al suolo pubblico e agli spazi comunali una somma ingente per garantire le luminarie, in tempi più brevi rispetto a quelli passati, i servizi vari e necessari per la riuscita di tutti gli eventi, anche di quelli realizzati dalle associazioni e dai privati che hanno aderito e collaborato con entusiasmo e sacrificio. Nel cartellone si alterneranno e spesso coesisteranno situazioni tradizionali con proposte nuove. Ed in questo senso” conclude l’assessore, “vorremmo davvero che con l’organizzazione di questo Natale, che ha unito idee e risorse pubbliche e private, riemergesse quel profondo spirito di appartenenza che rende unica la nostra città al di là di ogni individualismo”. Anche quest'anno l’amministrazione comunale ha pubblicato un avviso per reperire idee progettuali ispirate al tema natalizio, da realizzare tra dicembre ed il 6 gennaio e anche oltre. Attività inserite nel cartellone natalizio, curato dall’ufficio e dall’assessorato al turismo e che riguarderanno tra gli altri spettacoli dal vivo, cori gospel, attività di promozione culturale, con particolare riguardo per le iniziative finalizzate ai bambini e ai giovani, mercatini tipici natalizi, mostre, fiere enogastronomiche, le vie e il concorso dei presepi artistici, sfilate a tema e artisti di strada. “Un programma ricco, ricchissimo di eventi, nato dalla volontà dell’amministrazione comunale e dalla sinergia con numerose realtà associative” il commento del primo cittadino, Stefano Minerva, “il sapore è il fil rouge di questo nuovo Natale, una festività che entra nelle case di tutti, che colpisce dritto al cuore. Da Palazzo Pirelli, una meraviglia gallipolina, si aprono oggi le danze”. 

Si parte nel week end con luminarie, parata e villaggio di Babbo Natale

Dopo il prologo con il concerto di Santa Cecilia dell’omonima orchestra presso la parrocchia di San Gabriele del 24 novembre scorso si partirà dal 1 dicembre prossimo con l’evento inaugurale  dal titolo Star(t) Light, gioco di parole per indicare l’accensione delle luminarie ma anche la luce delle stelle del cielo che vedrà alternarsi moltissime situazioni adatte ai grandi ma anche, ovviamente, ai più piccini. L’avvio sarà dato da una parata curata da Alberto Greco ed Eleonora Benvenga che attraverserà il corso Roma. In caso di maltempo l’evento sarà posticipato per l’8 dicembre. Uno dei momenti clou sarà l’accensione dell’albero da parte del sindaco nonché dell’avvio di tutte le luminarie in città e della filodiffusione musicale sul corso Roma, mentre una giovane orchestra  si esibirà in piazza Tellini. Subito dopo sarà inaugurato presso la Galleria dei due Mari il villaggio di Babbo Natale “Wonder Christmas Land”, e contemporaneamente in piazza Carducci i bambini potranno giocare con i gonfiabili, ma il  programma continuerà con un paio di sorprese: gli Champagne Protocols daranno vita ad un concerto itinerante e i pescatori  festeggeranno a modo loro nella banchina del Canneto  l’avvio del cartellone. In serata la programmazione si sposterà nel centro storico con l’associazione Mater Lab, che farà assaporare le antiche ricette della tradizione gallipolina nelle corti della città vecchia. Nel frattempo nella Galleria Coppola ci sarà spazio alla musica lirica con il soprano Antonella Alemanno. Le strade della città saranno allietate anche da esposizioni di cartapesta, nel segno della tradizione.

Eventi e degustazioni sino all’anno nuovo

Nei giorni seguenti il programma ricomprenderà tantissimi altri eventi a cominciare dalle esposizioni dei presepi nelle chiese e nelle corti del centro storico e dai percorsi culturali presentati per le vie della stessa città vecchia dalle associazioni Amart, Gallipoli Nostra ed Emys. Tra i numerosi eventi in cartellone (che potrà essere consultato sul sito istituzionale del comune e sulle pagine facebook anche delle varie associazioni) ci saranno concerti musicali di diverso genere e cori gospel, artisti di strada, zampognari, marionette per i bambini e  tanti angoli delle strada in cui fare i selfie. A partire dal 14 si potrà vivere un’atmosfera del tutto nuova girovagando per i mercatini di Natale “Che tipico Natale”, e riassaporare i tipici sapori salentini

Un importante evento è sicuramente la festa del cioccolato Chocomoments  che si svolgerà da 7 al 9  dicembre, fortemente voluta ed ottenuta a scapito di altre città (leggi Riccione che avrebbe volòuto averla in dote per lo stesso periodo del ponte dell’Immacolata) dall’amministrazione comunale e dal direttivo dell’associazione Commercianti e imprenditori di Gallipoli. Momenti preziosi saranno quelli offerti dalle associazioni quali Emys di Renato Pacella con il centro Marea e la sua realtà virtuale e con il laboratorio della ceramica, e con Gallipoli Nostra di Elio Pindinelli e Francesco Fontò ed i loro interessanti tour culturali. Si svolgerà anche un evento a scopo benefico curato dalle associazioni Off Limits e A Cumbricucla il cui ricavato andrà a Triacorda onlus per l’acquisto di un elettroencefalografo pediatrico per l’ospedale di Gallipoli.  Oltre ad eventi musicali già svolti, come la pastorale ed il bellissimo concerto dell’orchestra Santa Cecilia, vi saranno il concerto del maestro Luigi Solidoro e la Conturband di Turi. E poi nel periodo di Capodanno spazio all’omonima associazione  dei “Cantieri del Capodanno” con la mostra e lo sparo dei Pupi, anche questi simbolo di una tradizione unica nel suo genere, che riprende usanze antiche ed ancestrali. E dopo il concertone del 1° gennaio in piazza Tellini, spazio ancora alle passeggiate culturali sulla natività nell’arte gallipolina, alla tombolata gigante in piazza, la befana (dopo babbo natale) al museo, e gli appuntamenti con le fiere dei sapori, i mercatini, il villaggio natalizio e i presepi artistici nelle chiese e parrocchie, ma anche nelle residente e nei locali privati, nel frantoio ipogeo di palazzo Briganti, e in corte Leccesi a cura dello staff del Samsara.          

Novità “gustosa” in piazza:  La Fiera del Cioccolato

L’associazione Commercianti ed imprenditori di Gallipoli in collaborazione con la Sunrise management, ha organizza “Chocomoments Gallipoli”. La manifestazione si terrà dal 7 al 9 dicembre in Piazza Tellini. Obbiettivo primario della manifestazione è quello di diffondere la conoscenza del cioccolato artigianale. Per questo motivo sarà posizionata in piazza un’area didattica denominata la Fabbrica del Cioccolato creata con lo scopo di far conoscere la storia e la lavorazione del cacao, dalla raccolta delle fave nei paesi del Sud America per arrivare al prodotto finito: il cioccolatino. Per fare questo saranno posizionati in fabbrica banner informativi, macchinari per la lavorazione delle fave tra cui una macchina per la macinazione, una temperatrice, video esplicativi e fave di cacao vere. In programma anche due attività rivolte ai bambini: lezioni didattiche gratuite e laboratori creativi. Rivolte in particolare agli istituti della città c’è la possibilità di organizzare visite didattiche gratuite presso la “dolce” fabbrica, il venerdì mattina, dalle 10 alle 13. Gli alunni sono invitati a visitare la location dove si terrà una lezione svolta da un maestro cioccolatiere. La durata indicativa è di 30/40 minuti per gruppi di circa 20-30 ragazzi. Durante la lezione i ragazzi avranno modo di scoprire le origini del cacao e potranno vedere dal vivo come si realizza una pralina ripiena, che verrà distribuita appena pronta. Per la prima volta a Gallipoli ci sarà una questa fiera del cioccolato con la presenza di un’enorme tavoletta da guinness dei primati  lunga oltre 10 metri preparata da maestri cioccolatieri italiani, con degustazioni di leccornie e laboratori che prepareranno fiumi di cioccolato per addolcire tutti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ubriaco al volante sradica pali e si schianta: uno dei passeggeri in prognosi riservata

  • Cronaca

    Ladro nel negozio in pieno centro: ma è a volto scoperto e viene immortalato

  • settimana

    Inquinamento dell’aria, arriva la cartina-sensore. "Emissioni Colacem più impattanti di Cerano”

  • Politica

    Polizia locale, avamposto della sicurezza: inaugurata la scuola di formazione professionale

I più letti della settimana

  • La vettura sbanda e si ribalta: una 31enne muore incastrata fra le lamiere

  • Fenomeno carvertising, ecco le batoste: già oltre venti multe da 422 euro

  • Violentò la figlia e nacque una bimba: l'uomo arrestato dopo anni

  • Crivellata di colpi di pistola calibro 9 l'auto di don Antonio Coluccia

  • I monti dell’Albania visti da Otranto

  • Pestano con calci e pugni un ragazzo 21enne: in manette due fratelli

Torna su
LeccePrima è in caricamento