Notizie da Gallipoli

"Costa Est", dalla Riviera al Salento una visione comune del turismo

Si intensificano i legami tra Rimini e il Tacco d'Italia: trasferta in Romagna per una delegazione gallipolina

Foto di gruppo per l'incontro di Rimini.

RIMINI – A Rimini, dove si conclude oggi il TTG - uno degli appuntamenti fieristici più importanti per quanto riguarda il turismo - si parla di Gallipoli per fortuna non solo per il numero di strutture ricettive abusive o comunque irregolari.

Ieri, infatti, si è tenuto un incontro organizzato dal deputato Sergio Pizzolante, del Nuovo Centro Destra, salentino di origine e riminese di adozione, al quale ha partecipato il sindaco Stefano Minerva insieme a una delegazione di operatori e imprenditori balneari. Ad accoglierli il primo cittadino di Rimini, Andrea Gnassi.

L’idea è quella di mettere insieme storie ed esperienze diverse in una prospettiva comune, ribattezzata “Costa Est” e fondata sull’asse tra Salento e Riviera Romagnola. Intanto sarà creato un osservatorio sull’economia della notte, nell’ambito di un progetto di Confcommercio.

Inoltre, su proposta del sindaco di Rimini si è deciso di organizzare un apposito protocollo da formalizzare nel mese di maggio 2017 in occasione della seconda edizione di “Tenera è la notte”, la manifestazione che nel novembre scorso si è tenuta a Lecce con l’obiettivo di generare un modello di sviluppo turistico compatibile con la qualità della vita dei residenti e organico: la movida, in altre parole, deve essere considerata una delle tante espressioni dell’economia turistica e per questo inglobata in un’ottica di sistema.

"Gallipoli – ha commentato Minerva - si apre al mondo e guarda al futuro: la scelta di collaborare e di andare oltre i confini fisici è la giusta occasione per fare rete e costruire nuove economie. L'integrazione tra i sistemi porterà un vantaggio ad entrambe le parti e collaborare è la giusta azione da intraprendere oggi. È arrivato il momento di dimostrare quanto vale la nostra città e quanto il nostro territorio.

Della delegazione gallipolina facevano parte, oltre al sidnaco, Giuseppe Coppola (presidente Confindustria settore turismo), Stefan Carlino (presidente Operatori Turistici Gallipoli), Rocco Greco e David Cicchella (titolari Samsara) e Giovanni Serafino (tour operator).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Che grande e chiarissima pagliacciata!!

  • Il signor Giovanni,ci spiega che la tassa di soggiorno serve a rimpinguare le casse del comune e a migliorare i servizi della città!.....quali?!....vive a Gallipoli?! ha mai visto i nostri bus urbani in che condizioni circolano? le strade....i marciapiedi....l'illuminazione pubblica...la segnaletica verticale e orizzontale.....mi fermo....altrimenti si fà notte!

  • vorrei fare un commento al signor speedfly come al solito a gallipoli i piu pericolosi sono i gallipolini che parlano sempe male che non costruiscono niente ma sono di bocca larga sempre pettegoli di strada,che parlano di turismo di qualita e poi non sanno neanche che cosa vogliono dire e fare ......gallipoli e diventato la citta piu viva d estate e questo grazie anche agli operatori turistici di cui lei menziona e senza di loro non c era neanche turismo o c era poca cosa ,sappi che dietro ogni struttura turistica c e tanta pubblicita che gli operatori fanno a loro spese ,che questi operatori creano lavoro e fanno vivere famiglie ,che grazie a questi operatori contribuiscono con la tassa di soggiorno a rimpinguare il comune e a creare e migliorare dei servizi,il parlare di gallipolia rimini e riconoscere anche un passaggio di mano tra le regine dell estate gallipoli in primis e rimni in seconda,seil sindaco si fa vedere anche cn i ristoratori o cn gli albergatori ben venga cio vuol dire che si sta occupando di un settore che e il traino dell economia di gallipoli l importante e partire poi a casse piene si puo curare quel monumento o quel altro ,servono commenti costruttivi cn basi vere e non demagogia ,con la demagogia fai e costruisci castelli per aria ,si chieda chi fa il turismo adesso e il privato ,lei sa che il comune era privo di sindaco eppure i privati han sempre lavorato per il turismo di certo hanguadagnato ma mica lavorano a gratis un ritorno della citta c e stato,e il signor sindaco lo deve promuovere ,lasci lavorare e metta da parte la demagogia non mangia cn quella meno commenti da bar e piu propositivi ma come ci spieghi di parolieri c e ne tanti ,,grazie

    • Ero fuori per impegni improrogabili e solo oggi ho avuto segnalazione del Suo commento che mi riguarda. Bene le spiego il mio punto di vista, Lei parla di basi vere, le basi vere non sono SOLO balneazione e Trattorie, c'è arte, storia, arte pittorica e non solo sballo da alcool e droga. Le do atto che tali imprese danno lavoro a dei giovani (per soli 2-3 mesi) altrimenti disoccupati, ma bisognerebbe vedere anche le condizioni in cui costoro lavorano e per quanto. Se lo ignora (ma non credo ,visto con la strenua difesa di come ne parla Lei opera nel campo) glielo dico io.Un'indagine personale fatta dal sottoscritto, parlando con questi ragazzi, ha messo in evidenza che lavorano anche 16 ore al giorno per sole 30,00€ e firmano le buste paga come regolari, oltre a comprarsi scarpe e indumenti da lavoro con logo aziendale (della spiaggia)a loro spese. Sig. Giovanni se è questa la Gallipoli che Lei propone, la propone proprio nel modo sbagliato.Parla di demagogia da parte mia, ma se ci riflette un pochetto col cervello scevro da interessi personali (ma le sara' molto difficile farlo), vedra' che la demagogia è da tutt'altra parte.Ad oggi io personalmente ho visto il sindaco solo ed esclusivamente con balneari e ristoratori, mai visto il borgomastro in compagnia di lavoratori , pescatori, artigiani o piccoli imprenditori che operano nei vari campi dell'imprenditoria. La prima cosa che salta agli occhi di tutti è la deroga degli orari di divertimento e consumo di alcool in dilatazione, in barba all'ordinanza del dott.Aprea, e questa non è demagogia ma dato di fatto, cosi' come è un dato di fatto quella foto con accanto tutti i rappresentanti dell'imprenditoria balneare e ristorazione...ma guarda caso non si vede il legale rappresentante dell'artigianato o di confindustria locale. La mia posizione sociale l'ho costruita con le mie mani e non con la demagogia, (quella la fa Lei ) e do' lavoro a tante persone e non solo per 3 mesi e sottopagate ma con contratti nazionali per tutto l'arco dell'anno e a seguire.Riguardo al mangiare...sarei lieto di ospitarla a pranzo e cena a casa mia,giuro che ce n'è per tutti in abbondanza! L'aspetto.

  • „............ha partecipato il sindaco Stefano Minerva insieme a una delegazione di operatori e imprenditori balneari.“ e ancora :".... .la movida, in altre parole, deve essere considerata una delle tante espressioni dell’economia turistica e per questo inglobata in un’ottica di sistema.“ Sig sindaco, in altre occasioni io personalmente l'ho indicata come amico dei balneari e dei ristoratori, ora con queste affermazioni, semmai ci fosse stato un minimo dubbio ne ha dato la certezza conclamata e assoluta.Quando Lei esce da palazzo Balsamo dovrebbe guardare in alto (e non i basolati mai ristrutturati nonostante le promesse elettorali) ad ammirare l'arte barocca di cui Gallipoli è satura, i palazzi con le loro  logge, le sculture che trasudano pura arte , l'arte pittorica delle numerosissime vetuste chiese. Sig. sindaco Gallipoli non è solo lidi balneari e trattorie a iosa che lavorano 3 mesi l'anno, Lei dovrebbe indirizzare un turismo di qualita' sul nostro territorio che trasuda arte, oltre il fascino del nostro  amato salento e della nostra ancor piu'  amata perla dello ionio. La delegazione che l'ha accompagnata in quel di Rimini la dice lunga sulla sua condotta politica a riguardo. LA CITTA' DI GALLIPOLI NON è SOLO MOVIDA E STABILIMENTI BALNEARI ATTI A FAR ARRICCHIRE I SUOI AMICI, ma è arte , bellezza, fascino da sindrome di standhal. E' su questo che dovrebbe incentrare la politica del turismo. Un consiglio; faccia meno selfie e lavori  umilmente di piu' in silenzio e... sarebbe piu' apprezzato. Ha fatto piu' foto Lei in questi 100 giorni  che tutti i sindaci succedutisi negli ultimi 50 anni!

  • Basta leggere i nomi della delegazione Gallipolina in fondo all'articolo per capire il senso di questo incontro...

Notizie di oggi

  • Nardò

    Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • Attualità

    Parla il giovane autore del “controselfie” con Salvini: “Spero in un effetto virale”

  • Politica

    Vita nuova per i pendolari salentini: in arrivo i treni moderni e veloci di Fse

  • Attualità

    Classifica dei Comuni virtuosi ed efficienti: Lecce ancora in zona retrocessione

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

Torna su
LeccePrima è in caricamento