Notizie da Gallipoli

Il tenente Angeletti lascia il Norm di Gallipoli: comanderà ad Acqui Terme

Nel biennio trascorso a Gallipoli il tenente ha avuto modo di conoscere a fondo la realtà della Città Bella e del suo entroterra, fra le più complesse del Salento, lavorando a gomito a gomito con il capitano Maselli e distinguendosi in diverse operazioni contro la criminalità organizzata e non

GALLIPOLI – Lascia Gallipoli per andare a comandare la compagnia di Acqui Terme, in provincia di Alessandria, una realtà profondamente diversa sotto il profilo socio-economico. E’ il tenente Ferdinando Angeletti, che fino a pochi giorni addietro ha operato a gomito a gomito con il comandante della compagnia jonica, il capitano Michele Maselli. Angeletti negli ultimi due anni è stato a capo del Nucleo operativo e radiomobile, il reparto costantemente in campo sul territorio nella prevenzione del crimine.

Nel biennio trascorso a Gallipoli il tenente ha avuto modo di conoscere a fondo la realtà della Città Bella e del suo entroterra, fra le più complesse del Salento. Storia, arte, cultura, ma anche dinamiche criminali particolari e il problema legato al caos dei flussi turistici come contraltare. Tante le indagini in cui ha partecipato in prima linea, fra cui si annoverano la fase esecutiva dell’operazione “Rewind” con l’arresto di otto persone per spaccio di sostanze stupefacenti, e l’operazione “Baia Verde” condotta assieme alla Sezione anticrimine di Lecce e che ha disarticolato il clan Padovano (proprio oggi l’ennesimo colpo alle attività del gruppo della Scu egemone in zona).

Ancora, spiccano la partecipazione all’operazione “Bingo”, condotta con il Reparto operativo di Lecce e che ha permesso di individuare un’associazione per delinquere specializzata nei furti all’interno di vari comuni, tra cui quello passato alla storia di oltre mille carte d’identità e di dodici pistole nel Comune di Gallipoli, in via Pavia, e, dulcis in fundo, l’operazione “Quei bravi ragazzi” al seguito della quale, in breve tempo, sono stati individuati e assicurati alla giustizia cinque giovani della zona di Benevento, autori di una sanguinosa rapina ai danni di un ambulante pakistano.

Questo il curriculum di due anni al servizio dei residenti di Gallipoli e dintorni. E ora un piccolo saluto personale dalla nostra redazione. In questo tempo abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare il tenente per la sua carica umana, la sua preparazione, l’entusiasmo e la grinta nell’affrontare le responsabilità quotidiane dettate dal delicato incarico, e la sua disponibilità alla collaborazione con la stampa, nella consapevolezza che ogni dettaglio in più non è mai un favore reso al singolo giornalista, ma in funzione della verità oggettiva e di una buona informazione di cui hanno diritto tutti i cittadini. In bocca al lupo, tenente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo della movida: cameriere muore in un incidente, era il portiere dell’Avetrana

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Concluso il trapianto sulla piccola Giorgia: è durato oltre dieci ore

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

  • Bimbo si affaccia alla finestra e scopre l'anziano scomparso

Torna su
LeccePrima è in caricamento