Notizie da Gallipoli

Ubriaco e drogato al volante, provoca un incidente: denunciato un 39enne

È stato identificato dai poliziotti del commissariato di Gallipoli. Gli agenti del luogo, assieme ai colleghi di Lecce, hanno inoltre eseguito controlli antiprostituzione sulla strada statale 101 e sulla provinciale 221

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Alcuni giorni addietro, gli agenti del commissariato gallipolino sono intervenuti in centro, dopo la segnalazione di un incidente stradale causato da un uomo, probabilmente ubriaco. I poliziotti, guidati dal vicequestore Marta De Bellis, hanno notato un’autovettura regolarmente parcheggiata con ingenti danni sulla carrozzeria: poco prima un cittadino, alla guida di altro veicolo, l’aveva urtata violentemente e, dopo le minacce ai presenti, aveva cercato di allontanarsi a piedi.

I poliziotti intervenuti, nonostante il tentativo dell’uomo di sottrarsi alle proprie responsabilità, sono riusciti ad identificarlo: si tratta di un 39enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, in stato di alterazione dovuta ad alcol e droga, come hanno poi confermato le analisi del sangue. Al 39enne è stata immediatamente ritirata la patente di guida e l’autovettura è stata affidata a terzi. È indagato per aver provocato un incidente stradale sotto l’influenza dell’alcool e di sostanze stupefacenti. Più volte sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio, è stato anche segnalato alla motorizzazione civile di Lecce affinché valuti la sussistenza dei requisiti fisici e psichici per la guida di veicoli.

Lungo la statale 101 e la provinciale 221

Nel corso dei costanti servizi di controllo del territorio, l’attenzione è stata inoltre posta anche al contrasto della prostituzione su strada. Numerose le verifiche eseguite dagli agenti delle volanti e del Reparto prevenzione crimine di Lecce lungo le complanari della statale 101 Gallipoli-Lecce, all’altezza della zona industriale e di località “Santa Teresa”,  e lungo la provinciale 221, in località “Li Sauli”.  La presenza delle pattuglie di polizia ha fatto desistere le decine di ragazze dal prostituirsi, per lo più di nazionalità bulgara e nigeriana, che alla vista delle volanti si sono allontanate.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Le signorine della 101 sarebbe molto meglio, che questo lavoro,lo facessero nel loro paese di origine.

  • Ritiro di patente per almeno 6 anni.

  • Si sono tanto spaventate, che oggi erano tutte la, almeno sulla 101. Radical chic, piarelle e sinistroidi che insorgono quando si parla di riaprire le case chiuse, ossia regolamentare la prostituzione. Invece si girano dall’altra parte quando passando in auto le gentili punzelle multicolore spalancano i loro tesori alla vista dei passanti, anche innocenti bambini. Che schifo sociale, umano e intellettuale.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento