Notizie da Gallipoli

Truffatori seriali online finiscono a loro volta nella “rete” della polizia: tre denunce

Tre individui, delle province di Teramo e Pescara individuati dagli agenti del commissariato gallipolino dopo la segnalazione di un cittadino

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Tre truffatori seriali finiscono nella “rete”: non più il web, ma quella della polizia. Gli agenti del commissariato di Gallipoli, guidati dal vicequestore Marta de Bellis, hanno infatti denunciato tre individui, responsabili di aver raggirato un cittadino salentino, che si era rivolto agli indagati per l’acquisto di un gioco elettronico. Concordato con il venditore il prezzo di 200 euro, il salentino ha effettuato il pagamento su una carta Postepay intestata ad una 22enne della provincia di Teramo che, però, nonostante molti solleciti non soltanto non ha mai inviato la merce ma addirittura nelle settimane a seguire, e quindi dopo aver incassato la somma, ha anche denunciato lo smarrimento della carta ricaricabile.

Dalle indagini portate avanti dal commissariato è emerso che la donna era già stata denunciata per truffa e che, anche in altre occasioni, aveva denunciato lo smarrimento di altre carte ricaricabili postapay. Insospettiti, i poliziotti della Città Bella hanno approfondito le indagini, scoprendo altri dettagli che hanno rivelato un concorso di persone nel reato di truffa.

L’autore dell’annuncio del gioco ed intestatario dell’utenza fissa utilizzata per inserire l’annuncio di vendita sul sito on line e l’intestatario dell’utenza mobile attraverso la quale era stata condotta la trattativa di compravendita del gioco elettronico erano un 35enne della provincia di Teramo ed un 22enne della provincia di Pescara, entrambi con precedenti per reati di truffa, furto, rapina e reati inerenti la produzione ed il traffico di sostanze stupefacenti. Tutti e tre sono stati denunciati per il reato di truffa.

Un cittadino senegalese espulso dall’Italia

Gli agenti della Divisione immigrazione hanno inoltre sottoposto a provvedimento di espulsione con accompagnamento alla frontiera emesso dal prefetto di Lecce un cittadino senegalese: si tratta di Ibrahima Thiam, di 28 anni, rintracciato da personale delle volanti ed in posizione irregolare dul territorio.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento