Notizie da Gallipoli

Controlli dei Nas al Sacro Cuore. Non sarebbero emerse criticità e anomalie

Controlli a sorpresa questa mattina nell’ospedale gallipolino forse in seguito ad esposti contro il piano di riordino. Minerva: “Un altro colpo basso da Casarano, ma non è servito”

L'ospedale di Gallipoli

GALLIPOLI – Visita non del tutto attesa questa mattina tra le varie unità operative e i reparti dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli dove è giunto il personale dei Nas dei carabinieri incaricato di effettuare alcuni controlli e delle verifiche forse sula scorta delle segnalazioni o di qualche esposto legato al piano di riordino ospedaliero. Sta di fatto che comunque i controlli si sono svolti in totale tranquillità e con la piena collaborazione della direzione sanitaria e del personale amministrativo e sanitario. Da quanto si è potuto appurare tra l’altro dalle verifiche dei Nas non sarebbe emersa alcuna criticità o carenza strutturale e organizzativa, ne tanto meno si sarebbero evidenziate lacune sotto il profilo igienico e sanitario e dell’efficienza dei reparti e delle unità operative. Nulla di ipotetico, tutto sarebbe riscontrato nei verbali ufficiali.    

Sui controlli effettuati nella mattinata si è espresso anche il sindaco Stefano Minerva che nel pomeriggio si trovava proprio presso la struttura ospedaliera per prendere parte ad una manifestazione di solidarietà per i piccoli pazienti ricoverati. “Si questa mattina sono stati effettuati i controlli dei Nas presso l’ospedale Sacro Cuore sulla scorta di una segnalazione partita dal sindaco di Casarano” conferma e replica il primo cittadino, “la nostra certezza comunque è sempre la stessa:  che l’ospedale di Gallipoli è di I livello, un punto di riferimento valido per l’intero territorio. Questi episodi non fanno altro che alimentare la guerra tra i paesi: ci hanno provato a buttare fango sulla nostra città, ma non è servito. Questi gesti non ci intimoriscono e non ci appartengono, andremo avanti per la nostra strada portando alto il nome del nostro ospedale”.

Se l’attività di verifica sia partita effettivamente dalle segnalazioni ad Asl e procura da parte del primo cittadino di Casarano impegnato nella sua legittima battaglia (per ora persa dinnanzi al Tar) nella difesa dell’ospedale Ferrari non è ancora del tutto chiaro. Il primo cittadino casaranese Gianni Stefano proprio pochi giorni addietro dopo un accesso agli atti denunciava che “la stessa Asl certifica il trasferimento illegittimo dei reparti da Casarano a Gallipoli e la mancanza di autorizzazioni per il trasferimento di chirurgia pediatrica a Lecce. Ora ci attendiamo da parte della Asl l’immediato ripristino della legalità, mediante l’annullamento in autotutela di tutti gli atti che hanno determinato questa situazione, prima di intraprendere altre strade”.

NEL POMERIGGIO INTANTO BEFANA DELLA SOLIDARIETA’ IN OSPEDALE

Tutto è proseguito nella normalità nell’ospedale dopo le verifiche dei Nas. Nel pomeriggio poi  si è svolta anche l’iniziativa organizzata in collaborazione con il Comune (assessorato alla Felicità), dalle associazioni Pro Ospedale e Rev, dal titolo “La Befana della solidarietà”. Una nuova ventata di sorrisi e affettuosità tra i reparti dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù soprattutto per allietare la degenza dei piccoli pazienti ricoverati nelle varie divisioni e in particolare in Pediatria e Oncologia. Su iniziativa dell’omonima associazione Sacro Cuore di Gesù, ospedale dell’arco ionico salentino, presieduta da Giacinto Scigliuzzo, e dell’associazione ricreativa e culturale, Rev, coordinata da Biagio Ferilli, e con il supporto dell’amministrazione comunale, nel pomeriggio di oggi, a partire delle 15,30, si è svoltà la manifestazione “La Befana della Solidarietà”. La vecchina più amata dai bambini ha percorso in lungo e in largo le torri dell’ospedale gallipolino distribuendo le tradizionali calze delle feste ricolme di caramelle e doni per i più piccoli. All’iniziativa hanno preso parte oltre al personale medico e sanitario del nosocomio, con il dirigente sanitario Egidio dell’Angelo Custode, anche il sindaco Stefano Minerva e l’assessore Silvia Coronese. L’iniziativa che anticipa in ospedale l’arrivo dell’epifania segue le manifestazioni organizzate sempre dal Comitato pro ospedale e dall’associazione Rev nel periodo della vigilia con i canti di Natale e il giro tra i reparti di Babbo Natale accompagnato dalla tradizionale pastorale gallipolina.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Come direbbe emilio fede : ma che figura di.....

  • Si!! Aspetta e spera!

  • non sarebbero......dopo alla chiusure delle indagini si vedono i risultati non ora.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Operazione "Labirinto", scatta il maxi sequestro da 6 milioni di euro

  • Cronaca

    Rientrava nel Salento con mezzo chilo di cocaina: bloccato al casello

  • Cronaca

    Presi in flagranza quattro ladri: rubavano autovetture e nelle abitazioni

  • Economia

    Dissesto scongiurato per il bilancio del 2015, ma il quadro resta molto critico

I più letti della settimana

  • Terribile impatto all'ingresso del Rauccio, due morti e quattro feriti

  • Orrore a Trepuzzi: taglio alla gola, il marito la uccide poi tenta la fuga

  • Tre rapine e investe un uomo: inseguito, esce fuori strada e si schianta

  • Fiale e pasticche anabolizzanti e dopanti per oltre un milione di euro: cinque arresti

  • Esplosione mentre pulisce, grave una donna ustionata a gambe e volto

  • "Odino" non perdona. E i carabinieri sequestrano lo scooter della polizia locale

Torna su
LeccePrima è in caricamento