Notizie da Gallipoli

Controlli a tappeto per negozi e locali. “Troppo accanimento, si verifichino gli abusivi”

Dopo una riunione l'associazione dei commercianti di Gallipoli solleva la questione delle verifiche di forze dell'ordine, ispettorato e Asl. "Favorevoli, ma considerare chi non è in regola"

Negozietti nel cuore di Gallipoli

GALLIPOLI – Giro di vite e controlli serrati in questo avvio di stagione da parte delle forze dell’ordine e dell’ispettorato del lavoro sugli esercizi e le attività commerciali e turistiche a Gallipoli. I classici controlli a tappeto che spaziano dall’occupazione del suolo pubblico, al pagamento della Siae per gli accompagnamenti musicali, le autorizzazioni tv, i decibel, i condizionatori, l’emissione di scontrini, le norme per l’assunzione regolare dei lavoratori, e le verifiche sanitarie e che stanno interessando diversi negozi e attività regolarmente autorizzate. Un’azione doverosa che ha generato anche una presa di posizione da parte dell’associazione dei commercianti e imprenditori della città bella che ha invitato a puntare, con altrettanta solerzia, l’azione di verifica e contrasto per frenare gli abusivi e chi non è in regolare con le autorizzazioni commerciali.              

“Dall’ultima riunione effettuata con tutti i nostri associati è emerso che le autorità competenti del territorio stiano, da tempo, effettuando dei controlli a tappeto in tutti gli esercizi commerciali, locali pubblici e strutture ricettive, utilizzando a volte dei metodi poco consoni e creando allarmismo nell’utenza e mettendo in serie difficoltà chi gestisce l’attività” lancia il monito il presidente dell’associazione Matteo Spada, “ribadendo il fatto che noi siamo favorevoli alle verifiche degli organi istituzionali competenti, chiediamo però di non cadere nell’accanimento, ma di prendere in uguale considerazione anche il fenomeno dell’abusivismo. Ci auspichiamo, infatti, che tutti questi controlli servano e siano volti a debellare, una volta per tutte il fenomeno degli abusivi, purtroppo molto presente in diverse categorie merceologiche, su tutto il territorio gallipolino. Vorremmo che i riflettori fossero puntati non solo sugli imprenditori e i commercianti di Gallipoli” conclude Spada, “ma anche sugli abusivi che ledono all’economia sottraendo risorse necessarie per questo territorio, così da ripristinare la legalità in tutte le sue forme e in tutti gli ambiti”.

Sempre sul versante “commerciale” e dopo alcuni difetti di comunicazione e confronto con l’amministrazione comunale nei giorni scorsi si è svolto anche un incontro tra il presidente del sodalizio Spada e il sindaco Stefano Minerva. Nel corso dell'incontro, al quale ha preso parte anche la consigliera comunale Caterina Fiore, sono state stabilite nuove procedure di collaborazione.  Un'interazione con l’amministrazione di Palazzo Balsamo che dovrebbe ora riallacciarsi (nel corso degli ultimi mesi non sono mancate comunque riunioni e confronti con l'assessore al commercio Emanuele Piccinno e con il presidente del consiglio comunale, Rosario Solidoro) e che già nel corso dei primi mesi ha portato a risultati positivi in favore della città: dalla cooperazione nel periodo natalizio fino a proposte e progetti attuali pronti ad essere presi in considerazione. Avanzata dall'associazione dei commercianti, ed accolta di buon grado dall'amministrazione, prenderà sempre più concretezza la creazione di un parco giochi per i più piccoli nella città anche se da valutare resta ancora l’adeguata localizzazione. E senza dimenticare che il Comune dovrebbe utilizzare per attrezzare nuove aree giochi per i più piccoli anche i proventi rivenienti dalla nuova convenzione con la società che cura la raccolta di indumenti usati che ha posizionato i raccoglitori sul territorio comunale. "Con l'associazione abbiamo mantenuto sempre un ottimo dialogo. È nella nostra politica creare sinergie, per questo non abbiamo mai chiuso le porte a chi si propone in maniera attiva e propositiva e la cui finalità sia pubblica e condivisa” dice in merito il sindaco Minerva, “stiamo sviluppando insieme il progetto del parco giochi, una proposta avanzata già qualche mese fa e che da subito abbiamo accolto di buon grado. Ora, è il momento giusto per procedere consolidando quelle che sono le buone prassi di una cittadinanza attiva e di una Gallipoli partecipata ed educante. Abbiamo discusso insieme di altri progetti che porteranno lustro e beneficio alla città. L'obiettivo è quello di creare più servizi, migliorando la qualità di quelli già esistenti. Un'ottima proposta” conclude il sindaco, “è quella che riguarda la chiusura del Corso Roma nel periodo estivo, in particolare nei giorni festivi e nel weekend. Si tratta di un'idea che stiamo valutando concretamente perché sposa perfettamente il piano dei parcheggi che abbiamo delineato e che permetterebbe a cittadini e turisti di godere pienamente del centro, così come accade in tante città italiane”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento