Notizie da Gallipoli

Casa distrutta dalle fiamme a Gallipoli: in manette il figlio della proprietaria

Il 25enne, ricercato a seguito dell'incendio doloso che ha reso inagibile un appartamento, è stato rintracciato in serata dai carabinieri. All'origine del gesto motivi di natura familiare

Un'immagine dell'incendo di ieri, a Gallipoli

GALLIPOLI - Ricercato dal pomeriggio di ieri, dopo l’incendio che ha demolito la casa di sua madre, è finito in manette. Angelo Aprile, un 25enne incensurato di Gallipoli, è stato arrestato nella tarda serata di ieri dai carabinieri della compagnia della Città Bella. Il giovane, lavoratore occasionale presso una panificio della zona, ha dato alle fiamme l’abitazione al secondo piano di una palazzina, al civico 12 di via Catania, in cui viveva in affitto con la donna, una 46enne del luogo.

L’appartamento è stato dichiarato completamente inagibile, assieme a quello del piano inferiore, lambito inevitabilmente dalle fiamme. Un ennesimo litigio con la donna, convinta che il figlio dovesse ormai allontanarsi da casa e rendersi indipendente. Tutto è cominciato intorno alle 16,30, quando il 25enne, dopo essersi recato presso la stazione di servizio “Esso” di via Lecce, ha riempito una bottiglia in plastica di liquido infiammabile, ed è rientrato in casa. Munito di accendino, ha intriso un lemaprile angelo-2bo di stoffa e ha dato fuoco al monolocale. Il rogo si è propagato velocemente ella casa, delle dimensioni di una quarantina di metri quadrati, spingendosi fino a una bombola di gas custodita all'interno e che ha rischiato di provocare conseguenze inenarrabili.

Dopo la follia di quel momento, Aprile si è messo alla guida della sua Fiat Punto e ha girovagato senza meta per il pomeriggio fino a quando, intorno alle 23,30, il capitano Michele Maselli e il collega, il maresciallo Cosimo Giglio, lo hanno avvistato in località Lido Conchiglie, nei pressi di un noto ristorante. Fermato e identificato, Aprile è stato condotto presso la caserma gallipolina dove, al termine delle formalità di rito, è stato tratto in arresto con l’accusa di incendio doloso. Su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola. L'appartamento, a seguito del sopralluogo da parte del personale dell'Ufficio tecnico del Comune di Gallipoli e dei vigili del fuoco, è sstato dichiarato fuori uso e sotto sequestro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Non si riesce a capire cose' che vogliono questi giovani unpo' vogliono lo sballo unpo'si vogliono allontanare da casa ma se anno unpo' le ideichiare prima di muoversi di casa e raggionare con calma con i genitori perche 'oggi. muoversi senza meta e molto pericoloso con tanti lupi mannari che ci sono che prendono subito i giovani che sono indifficolta' prima era duro A fare i genitori ma adesso e molto ma molto più duro

    • Hanno, con la H. Ragionare, con una G un po', con lo spazio in difficoltà, con lo spazio e, se non è una congiunzione, si mette l'accento In regione organizzano corsi di italiano, ci tengo che tu ci vada fino a quando hai il diritto di voto. Saluti

      • Effettivamente, si sentiva la mancanza di professori di lettere, visto che le cartoline (pessime figure) le offre la città a iosa e, gratis per giunta! Ma mi faccia il piacere è si vergogni un tantino...sapientone!

        • È senza accento, in questo caso è una congiunzione. Offro ripetizioni gratis se sei interessato, il nesso con le cartoline gratis invece, per quanto professore, non riesco a coglierlo. La sua, senza offese, sembra una frase senza senso.

  • E afesdo in galera starà piu comodo??

  • Le leggi italiane favoriranno il demente che non pagherà neanche un cent per il danno prodotto. Per me andrebbe punito a lavorare per la copertura delle spese di tutto il periodo di detenzione e sino al risarcimento del danno prodotto, dovesse durare anche 20 anni.

  • Uno che è sano di mente fa una cosa del genere? Roba da matti e adesso chi paga?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento