Notizie da Gallipoli

Hiwashita medaglie estive al “1° Trofeo Olimpia” di Ju Jitsu

Altre tredici medaglie nel palmares della palestra dei maestri Roccadoro conquistate dagli atleti gallipolini nel torneo interregionale di Fighting system a Ruvo di Puglia. Nella classifica per società centrato il secondo posto

Un momento della gara

GALLIPOLI  - Anche con la stagione estiva ormai in auge non si ferma la marcia trionfale dei giovani atleti della palestra Hiwashita di Gallipoli che nei giorni scorsi ha incrementato la sua bacheca dei trofei nella competizione interregionale di Ruvo di Puglia. La cittadina barese è infatti diventata palcoscenico ideale per gli sport da combattimento dove società e atleti, provenienti da tutta Italia, si sono affrontati per la conquista del titolo di campione italiano nelle discipline quali brasilian jitsu-kick boxing-kung fu e per  il trofeo interregionale di Fighting system di ju-jitsu. La compagine gallipolina ha partecipato proprio a quest’ultimo trofeo interregionale con 13 atleti (unici maschi e due femmine) ed ha conquistato complessivamente 9 medaglie d'oro 2 d'argento e 2 di bronzo. Nella classifica finale per società si è piazzata invece al secondo posto assoluto alle spalle della Bushido di Fasano e precedendo la Asd Grifo di Bari.

Per il direttore tecnico, il maestro Luigi Roccadoro, c’è molta soddisfazione per un nuovo traguardo sportivo ottenuto dai suoi atleti frutto di tanta concentrazione, fatica e determinazione. “E’ stato un anno sportivo per noi molto intenso e pieno di soddisfazioni per i nostri ragazzi” commenta il maestro Roccadoro, “e  anche in questo trofeo ha visto la presenza di società agguerrite e preparata, ma la Puglia ha fatto come sempre la sua parte conquistando il massimo risultato. Peccato per noi perchè potevamo benissimo portare a casa il trofeo, che ci è sfuggito per pochi  punti. Purtroppo avevamo cinque assenze di rilievo nelle nostre file. C'è anche da dire” aggiunge Luigi Roccadoro, “che da molti anni abbiamo sempre vinto coprendo solo due categorie su quattro, con esordienti dai 12-14 anni e le speranze 15-17 anni, forse perché resta ancora vivo il pregiudizio di questa professione, considerata erroneamente  adatto solo ai giovanissimi e in particolar modo ai maschi. Comunque si va avanti con onore” conclude il direttore tecnico dell’Hiwashita, “e ringrazio il direttivo sociale della palestra per la fattiva e continua collaborazione, e in particolar  modo i maestri  Antonio  Roccadoro e Cosimo Greco per il loro prezioso apporto alla formazione dei programmi destinati ai giovani che educano e indirizzano alla diffusione e promozione della dolce arte marziale del ju jitsu”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio al torneo Olimpia di Ruvo hanno conquistato la medaglia d’oro Antonio Carroccia, Filippo Oltremarini, Giulio Borgese, Alessia Greco, Emanuele Piro, Luigi Marcorelli, Desirèe Dalle Sasse, Lorenzo Maggio, Rocco Piccinonno. Secondi classificati Gabriele Greco e Alessandro Ghiaccio e terzo posto per Luciano Perrone e Mattia Greco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

Torna su
LeccePrima è in caricamento